Commenta

Sversamento di liquame
nella roggia Rino
a Capralba

Uno sversamento di liquami ha inquinato la roggia Rino a Capralba. Una schiuma biancastra dall’odore intenso, che fa presupporre non si tratti di scarti chimici.

Ad accorgersi dell’anomalia sono stati alcuni residenti. Il sindaco Soldati e il suo vice Morali sono stati informati e subito hanno richiesto l’intervento della Forestale per approfondire il caso.

La sostanza versata nel corso d’acqua sta causando la morte di molti pesci e durante la giornata ha raggiunto anche i corsi d’acqua cittadini. L’Amministrazione comunale si è messa in contatto con i sindaci del territorio, scoprendo che lo sversamento è partito da un’azienda agricola di Caravaggio in seguito ad un atto vandalico della scorsa notte.

Sono stati allertati la polizia provinciale, l’Arpa e i carabinieri mentre nel Comune Bergamasco si è tentato di diluire i liquami aprendo un pozzo straordinario. Purtroppo l’operazione di pulizia è risultata vana e il danno pare non essere recuperabile. “Dobbiamo augurarci che le autorità inquirenti vadano fino in fondo nelle indagini per individuare responsabilità e colpevoli di questo crimine intollerabile”, ha scritto il sindaco Bonaldi in una nota su Facebook.

© Riproduzione riservata
Commenti