Commenta

App gratuita per i parcheggi
Bergamaschi: 'Gestopark deve
continuare gli investimenti'

Nessun costo aggiuntivo, estensione della sosta da remoto e una notifica quando sta per scadere l’orario. Sono solo alcune delle funzionalità di “Tap&Park”, l’applicazione per smartphone che permette di pagare i parcheggi in città. 

Attiva a partire da oggi, venerdì 16 marzo, l’applicazione è scaricabile da ogni store (Android, Apple e Windows). “Un servizio aggiuntivo –  ha commentato l’assessore alla Mobilità Fabio Bergamaschi – Una facilitazione per l’utente, che dà flessibilità al sistema della sosta, con la novità della gratuità”. SI pagherà solo la sosta effettiva (viene rimborsato il credito non utilizzato) e il pagamento è calcolato automaticamente incrociando posizione Gps e area della città; l’applicazione crea anche un cronologia soste per procedere più velocemente a operazioni già ripetute e l’elenco delle transazioni effettuate

Gli  operatori di Gestopark applicheranno, in giornata, sulle colonnine per la sosta negli stalli blu l’adesivo informativo sulla disponibilità dell’applicazione mobile gratuita per pagare il parcheggio orario.

Un nuovo investimento da parte della società ligure, che avrebbe dovuto entrare in funzione tempo fa, ma che è stato rallentato (come tutti gli altri) dal ricorso da parte della società seconda classificata al bando di gara. Ma sono comunque passati diversi mesi dal pronunciamento della sentenza del Consiglio di Stato e il Comune ha deciso per questo di sollecitare Gestopark nell’adempimento del contratto attraverso una lettera formale inviata i primi di settembre, con scadenza ultima per l’attuazione degli investimenti a 90 giorni.

Sono passati altri mesi e “I ritardi iniziano ad essere eccessivi, e dopo un periodo di tolleranza abbiamo deciso di valutare ogni approccio amministrativo e legale per tutelare gli interessi dell’Amministrazione – ha spiegato Bergamaschi – l’obiettivo è che gli investimenti previsti vengano realizzati in breve tempo”.

“Bene che sia partita l’app – ha commentato il sindaco Stefania Bonaldi – ora vigileremo per assicurarci che non sia un fuoco di paglia”. Gestopark dovrà ‘sensorizzare’ gli stalli cittadini, posare i pannelli a messaggio variabile (info mobilità) e realizzare il sistema software per comunicare con gli utenti attraverso l’app.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti