Commenta

Falda inquinata: Padania
Acque intensifica i controlli
a tutela dei consumatori

Dalle analisi effettuate nei pozzi e nei punti di prelievo non risultano alterazioni, ma Padania Acque si è comunque attivata per tenere monitorata la situazione, dopo aver appreso a mezzo stampa dell’inquinamento di alcuni pozzi a Nord del Cremasco.

“Padania Acque desidera rassicurare i cittadini dei comuni di Camisano, Castel Gabbiano, Casale Cremasco e Casale Vidolasco: dopo la campagna di monitoraggio effettuata nella seconda metà del 2017, anche le analisi del 2018 dell’acqua distribuita negli acquedotti dei suddetti comuni, ovvero i comuni del territorio cremonese confinanti con il bergamasco, non si riscontra alcuna presenza o traccia di sostanze inquinanti come idrocarburi, toluene o benzene. Non sussiste pericolo dunque per la salute: l’acqua distribuita tramite le reti di Padania Acque non solo è potabile, ma assolutamente sicura e controllata”.

QUI la comunicazione ai sindaci

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti