Commenta

'Call me by your name'
Crema sul New York Times,
con la firma di Severgnini

 

Il New York Times, il più prestigioso giornale americano, parla di Crema: il taglio del pezzo, apparso ieri sulla versione International, è legato al film di Luca Guadagnino, “Call me by your name”, e porta la firma di un cremasco doc, Beppe Servignini.

Il direttore di Sette ed editorialista del Corriere della Sera firma un articolo elogio della città di Crema e delle sue bellezze. Ammette di non aver mai conosciuto Guadagnino di persona ma si congratula con lui. A corredo del pezzo una foto stupenda, in bianco e nero, di Piazza del Duomo.

Federica Bandirali

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti