Commenta

M5s: 'Traliccio alta tensione
pericoloso? La Giunta
risponda nei termini di Legge'

Un’interrogazione che è rimasta senza risposta. A denunciarlo il Movimento 5 Stelle cremasco, che accusa la Giunta comunale di avere il “vizietto di non dare risposte, derogando anche ai tempi tecnici previsti”.

L’oggetto del discutere riguarda un’interpellanza del consigliere comunale grillino Carlo Cattaneo, depositata due volte: la prima il 13 settembre e l’altra il 30 novembre 2017. Nel testo l’ex candidato sindaco per il M5s porta all’attenzione della Giunta Bonaldi il distaccamento del materiale isolante da un traliccio dell’alta tensione posto in via Bramante a Santa Maria. “Quando  i cavi sono bagnati, gli stessi abitanti sentono un ronzio proveniente da essi – si legge nell’interrogazione – e il traliccio dista dalle case circa una decina di metri”.

Cattaneo ha quindi chiesto all’Amministrazione se sia stata accertata l’assenza di pericolosità da elettrosmog e se così non dovesse essere, quali siano le soluzioni per mettere in sicurezza la zona.

Ma le domande del consigliere sono rimaste senza risposta, così come anche “le nostre tre specifiche domande riguardanti il fatto che i nominati in società pubbliche debbano dare una parte del loro stipendio al PD, che Piloni ha lasciato cadere nel vuoto”, spiegano dal Movimento.

“Chiediamo che vengano rispettate le tempistiche e consigliamo all’assessore Piloni di chiacchierare di meno e darsi di più da fare: come scrive egli stesso sul sito del Comune, “la politica deve dare risposte”. Caro Piloni, è giunto il momento di passare dalle parole ai fatti ed è scandaloso che un rappresentante dei Cremaschi, il cui stipendio è pagato dai contribuenti, non rispetti i termini prescritte dalla legge”.

ab

© Riproduzione riservata
Commenti