Cronaca
Commenta

Anffas: al via il progetto 'Io abito' per la vita indipendente delle persone disabili

 

Anche sull’ottava edizione di Polentaffas è calato il sipario lasciando, ha chi l’ha vissuta e animata, la stanchezza e l’entusiasmo tipici di chi ha realizzato un’impresa; 7 giorni di inclusione sociale, musica e cibo “delle nostre parti” hanno caratterizzato la manifestazione che, come ogni hanno, è stata occasione per dare testimonianza di come sia possibile dare concretezza e valore a esperienze di responsabilità sociale di comunità.

“L’abbraccio delle persone è stato fortissimo, alcuni si sono mossi da fuori provincia per venire a trovarci”. Oltre 5.600 gli avventori che hanno partecipato. Un servizio reso possibile anche grazie a 150 volontari che si sono alternati alle cucine, nell’organizzazione, nell’allestimento e nel servizio ai tavoli.

“Con tutte queste persone abbiamo inoltre condiviso la nuova grande sfida che Anffas Crema sta per intraprendere: realizzare sul territorio una realtà abitativa per la vita indipendente di persone disabili attraverso il progetto ‘Io abito’. L’associazione ha già fatto il primo passo, il primo sforzo, individuando e mettendo a disposizione del progetto un appartamento, ma per riuscire a rendere il nostro territorio davvero più inclusivo con questa nuova opportunità abbiamo bisogno che il territorio ci sospinga e sia al nostro fianco verso la meta”.

Il diritto alla vita indipendente è stato recentemente riportato all’attenzione della società grazie alla legge nazionale così detta del “Dopo di noi” che riprende uno dei temi fondamentali per una qualità di vita dignitosa delle persone con disabilità ovvero il diritto di scegliere con chi e dove vivere, una questione, soprattutto culturale, che vedrà Anffas Crema in prima linea.

© Riproduzione riservata
Commenti