Commenta

Housing sociale, Coti Zelati:
'I 5 Stelle strumentalizzano
il problema'

“Si apprende dai media locali che i grillini hanno incontrato i residenti dell’housing sociale cremasco in merito ai disagi e ai problemi (anche gravi) che questi ultimi stanno purtroppo affrontando. I membri del M5S con il solito piglio alla ‘so’ tutto io’ hanno, a parer loro, già confezionato la ricetta per la soluzione del problema…”. Sono le parole di Emanuele Coti Zelati, neo consigliere delegato alle case popolari.

L’oggetto del discutere, come si comprende già dalle prime righe del comunicato, è la situazione del complesso housing sociale dei Sabbioni. Gli inquilini da tempo lamentano scarso dialogo con la proprietà e si sono rivolti, l’anno scorso, all’Amministrazione perché mediasse tra le parti. La principale denuncia dei residenti riguarda l’affitto, troppo caro, secondo loro, per un contesto che dovrebbe dare sollievo al problema affittuario e andare incontro a chi ha reali necessità.

Dopo il comunicato dei pentastellati cittadini, nel quale si sono detti disponibili a portare avanti gli interessi degli inquilini dell’housing, Coti Zelati commenta in merito a quella che secondo lui sarebbe una “strumentalizzazione dei problemi rispetto ad una questione complessa che, come tale, ha bisogno di un lavoro attento e non urlato e non certamente di essere utilizzata per coprire quella che appare come una mancanza di argomenti politici. Stupisce (o forse no) questo atteggiamento che non tiene conto del lungo lavoro che altri portano avanti già da molto tempo a questa parte in accordo e in maniera condivisa con gli inquilini che si sono mostrati soddisfatti dell’appoggio ricevuto”.

“I grillini scordano, o non sanno, per esempio che alcune delle azioni che loro individuano sono già state intraprese, molte altre che loro nemmeno contemplano hanno già avuto luogo. Fino a questo momento non è stato fatto emergere pubblicamente tutto il lavoro svolto perché, congiuntamente ai rappresentanti degli inquilini, non si è voluto assegnare alla vicenda un profilo politico poiché si era valutato che, in prossimità delle elezioni, valesse la pena, per tutelare gli inquilini stessi, lavorare con decisione e costanza evitando inutili vetrine. Se i grillini hanno finalmente incontrato i residenti, sappiano che il sottoscritto l’ha fatto molte volte sia attraverso i loro rappresentanti che in maniera plenaria, realizzando anche momenti di confronto condiviso con la proprietà, l’amministrazione e il gestore sociale”.

Coti Zelati invita i rappresentanti del Movimento 5 Stelle a “voler contribuire fattivamente e concretamente e non tanto mediaticamente alla risoluzione dei problemi dei cittadini. Mi rendo disponibile ad ogni interlocuzione e collaborazione utile in questo senso”.

ab

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti