Un commento

Agazzi (Fi) il più votato nel
centrodestra; Bergamaschi
a sinistra. Ottime le civiche

16. 746 elettori alle urne, 1.000 in meno rispetto al 2012, che hanno portato ad un’affluenza totale del 61,55%.

Nella coalizione di centrosinistra che fa capo al sindaco uscente Stefania Bonaldi, il Partito Democratico si conferma il più votato in città, con il 20,13% dei consensi. Buono il risultato della civica “Crema bene comune” che raggiunge il 7,54%, superando di fatto quella del sindaco e indicando il candidato consigliere più votato del centrosinistra: l’assessore uscente Fabio Bergamaschi che ha raccolto 389 preferenze. Medaglia d’argento a un altro assessore, Matteo Piloni (lista Pd) con 278 voti a suo favore. Chiude il podio Gianluca Giossi (Pd) con 191 preferenze.

Nel centrodestra, ha trionfato la cosiddetta “onda fuxia”, ovvero le civiche che sostenevano la candidatura di Enrico Zucchi e che hanno totalizzato quasi il 15%. Per quanto riguarda i partiti, nella coalizione hanno ottenuto più voti Forza Italia (13,77%) e Lega Nord (11,71%). Il candidato più votato del centrodestra e di tutta la città, si è rivelato essere Antonio Agazzi (che nel 2012 correva per la carica di primo cittadino, ndr) che ha ottenuto 391 preferenze, seguito a ruota da Laura Zanibelli e Tino Arpini. Per la Lega Nord, invece, ha sbancato Andrea Agazzi con 120 voti.

Il Movimento 5 Stelle con Carlo Cattaneo ha raggiunto l’8,66% e il candidato più votato per il Consiglio è stato il giovane Manuel Draghetti con 60 voti, seguito da Marco degli Angeli (43 preferenze).

Nella lista “Cambiare si può” di Mimma Aiello, che ha ottenuto il 4,12% dei consensi, la più votata è Lucia Piloni, con 96 preferenze, seguita da Gianemilio Ardigò che ne ha prese 61.

Infine Luca Grossi del Popolo della famiglia ha raggiunto il 2,93% di consensi e i candidati più votati sono Flavio Rozza con 20 preferenze, seguito da Matteo della Frera e Aldo Moretti, entrambi con 13 preferenze.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Bepi

    GRande Antonio!
    Almeno tu lasci i commenti aperti sotto il tuo comunicato stampa.
    Mica come Zucchi che chiede (e ottiene) di chiudere i commenti sotto il suo…

    Coniglio o cosa?