Commenta

Fine campagna elettorale per
M5s che scende in campo su
scuola Cl, Equitalia, Smart City

Chiusura di campagna elettorale anche per il Movimento 5 Stelle, che spara le ultime cartucce sul bando per la scuola di Cl, i progetti per la Smart City e le cartelle di Equitalia.

Il bando per l’ecomostro di viale Europa, secondo i pentastellati, ” è possibile, anzi doveroso”. Erano in ballo alcune varianti al PGT, poi inghiottite dai buchi neri dell’amministrazione Bonaldi. Non vediamo problema a che queste vengano subito riprese dalla prossima amministrazione e portate ad approvazione ben prima dei sei mesi paventati da Aschedamini, abituato a tempi e ritualità che devono essere superati”.

Per il progetto di Smart City, il M5s “prevede un salto in avanti: Avere un wi-fi in piazza del Duomo, delle luci a Led o un sistema di videosorveglianza non basta per rientrare nella definizione di “Smart City”.

Sulle cartelle di Equitalia i grillini affondano la stoccata più pesante: “Zucchi sfila a Crema a fianco di Maroni che ha istituito la nuova tassa sulla casa detta DUNAS. La Bonaldi non ha mosso un dito per contrastarla quando era tempo di farlo unendosi a tanti sindaci decisi a battersi contro questo nuovo balzello che colpisce gravemente attività produttive e commerciali, ma anche tanti comuni cittadini. La Aiello brilla per la sua assenza sull’argomento. Chi riceve oggi la busta di Equitalia e solo per questo piomba nella spirale del terrore sappia, se già non lo sa, che solo il Movimento 5 Stelle promette di combattere con ogni mezzo la tassa ed il relativo carrozzone amministrativo”.

© Riproduzione riservata
Commenti