Eventi
Commenta

Migranti e diritto alla salute, se ne parla il 22 aprile in un convegno in sala Polenghi

Diritto alla salute e migranti: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”. Art. 32 della Costituzione. Il diritto alla salute, in Italia, è riconosciuto; ma è davvero fruibile? Il nostro servizio sanitario è davvero accessibile a tutti gli individui? Qual è il ruolo di ciascuno di operatori sanitari e personale amministrativo, nel garantire questo diritto?

Di questo e molto altro si discuterà nel convegno, in programma per sabato 22 aprile in Sala Polenghi, presso l’ospedale Maggiore di Crema.

Moderatori e promotori del convegno sono la dott.ssa Elisabetta Tantardini, medico dell’U.O. Nefrologia e Dialisi, e il dott. Michele Gennuso, medico dell’U.O. Neurologia, in collaborazione con il Consultorio Familiare Diocesano Insieme di Crema, dalla S.I.M.M. Società Italiana di Medicina delle Migrazioni e dal Grls Lombardia, il gruppo di RinasciMenti

Per iscrizioni e informazioni chiamare l’ufficio formazione dell’Asst di Crema 0373/280554 – 0373/280514 o tramite mail formazione@asst-crema.it. Gli operatori dell’Asst di Crema devono iscriversi on line sul portale intranet. L’evento è accreditato ECM per tutte le professioni sanitarie e gli assistenti sociali: 4,9 crediti. Iscrizione al costo di 10 euro da versare in loco

© Riproduzione riservata
Commenti