Politica
Commenta

M5s: La Bonaldi smetta di fare campagna elettorale nelle scuole

La campagna elettorale si fa sempre più accesa e ormai, da destra a sinistra, passando per il Movimento Cinque Stelle, non ci risparmia più neppure un colpo.

E sono proprio i pentastellati gli autori dell’ultima stoccata al sindaco uscente Stefania Bonaldi, accusata di fare una “campagna elettorale in maniera poco ortodossa nelle scuole, incontrando i dirigenti scolastici e promettendo ciò che non è riuscita a fare in 5 anni di amministrazione”.

I grillini sottolineano come sia colpa dell’Amministrazione Bonaldi “se è stata persa l’opportunità di avere un moderno campus scolastico per il liceo Racchetti e laboratori di cucina per gli studenti dello Sraffa, costretti a trasferirsi fuori sede. Inoltre, gli studenti di moltissime scuole sono costretti a trasferirsi in palestre attrezzate in altre zone della città per svolgere educazione fisica”.

“Al posto di parole al vento come strumento di mera campagna elettorale, la Bonaldi avrebbe dovuto difendere concretamente il territorio cremasco, scuole comprese, senza sottostare a diktat politici, obbedendo a Cremona per quanto riguarda la spartizione delle sedi o facendo di testa sua sulla possibilità di creare un campus scolastico. La credibilità del sindaco uscente è ormai pari a zero e il M5S si impegna a difendere il territorio cremasco e i servizi offerti, scuole comprese, impedendo di trasformare i cremaschi in sudditi di Cremona”.

 

© Riproduzione riservata
Commenti