Ultim'ora
Commenta

Elezioni, FI ancora in attesa
Beretta: 'Non sono ostacolo
e non voglio risarcimenti'

beretta-donida-mn

Beretta e Donida

“Stiamo aspettando la conclusione del lavoro dei coordinamenti provinciale e regionale, che puntano entrambi ad un’unica candidatura, come del resto auspichiamo noi”. A fare il punto sulla situazione di Forza Italia è il coordinatore cittadino Gianmario Donida: “Il nostro avversario politico non deve essere della nostra area, ma in quella opposta”.

Sembra quindi prendere forma la possibilità del candidato unico del centrodestra, che tutti danno per scontato sia Enrico Zucchi, ma che, forse, potrebbe essere una terza persona. Tutto sta, pare, nella sintesi cui approderà il segretario regionale di Forza Italia Maria Stella Gelmini, che ha smentito le voci secondo le quali Zucchi sarebbe già per certo il candidato sindaco per Crema.

Intanto Simone Beretta tiene la testa alta e la schiena dritta, pur sperando in un centrodestra compatto: “Non sono mai stato un ostacolo ad una candidatura unitaria, ho solo dato la mia disponibilità e intendo mantenerla. Ma tengo a dire che non ho bisogno di essere risarcito in alcun modo”.

agazzi-ev

Antonio Agazzi

“Tra tanti che, con leggerezza, si candidano a guidare Crema e il Cremasco Simone ha davvero i numeri per poterlo fare, avendo accumulato un bagaglio cospicuo di esperienza politico-amministrativa”, così Antonio Agazzi prosegue il sostegno al compagno di partito. “Non so come si concluderanno le trattative a livello regionale e provinciale,  tuttavia, il Coordinamento cittadino di Forza Italia ha fatto il proprio dovere, varando la candidatura di Simone Beretta a larghissima maggioranza – ha proseguito – si sono distinti solo Opimio Chironi e l’Onorevole Massimiliano Salini. Attendiamo i deliberati degli organi superiori, in primis del Coordinamento Provinciale”.

Secondo il capogruppo di “Servire il cittadino” sarebbe tempo che il partito Azzurro esprimesse finalmente la propria candidatura per la città, in quanto “Giovinetti e Bruttomesso sono stati due Sindaci di espressione leghista. I candidati Benvenuti e Agazzi non hanno goduto del sostegno della Lega, per differenti ragioni. Forse è tempo, specie dopo il poderoso lavoro di opposizione alla Giunta Bonaldi condotto non certo dalla Lega, che a Forza Italia sia riconosciuta la guida locale della coalizione che governa in Regione Lombardia, anche perché propone uno dei pochi candidati in grado di amministrare la cosa pubblica”.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti