Commenta

Nasce 'Italian promotion
center' per promuovere
gli scambi tra Italia e Cina

E’ sempre più stretto il rapporto tra Crema e la città di Nanning in Cina. Dopo il gemellaggio istituzionale tra i due Comuni, la possibilità offerta a Crema di aver un centro culturale di 400 metri quadri a Nanning in rappresentanza dell’Italia, il passo successivo è stato quello di costituire un’Associazione che ha la finalità di favorire gli scambi commerciali tra i due Paesi.

L’Associazione lancia un appello alle imprese e aziende che abbiano voglia di accettare la sfida aperta dalle istituzioni: avere una base logistica in Cina dove potere mostrare e promuovere i prodotti made in Italy.

In particolare quelli legati all’economia del nostro territorio come l’agroalimentare ma anche le attività culturali come concerti e mostre d’arte. Sta ora alla nostre aziende sfruttare l’opportunità che si è aperta: qualche imprenditore cremasco lo sta già facendo.

L’associazione ora sta lavorando a rendere l’open space, messo a disposizione dal governo cinese, rappresentativo dello stile italiano fatto di design, moda, bellezza e gastronomia earte. A facilitare lo scambio tra i due Paesi una donna, nativa di Nanning, ma cremasca d’adozione, strategica per la lingua e la conoscenza di entrambe le città.

© Riproduzione riservata
Commenti