Commenta

Amministrative, Sì di Beretta
Donida: 'F.I. vuole esprimere
la propria indipendenza'

Il nome di Forza Italia per la corsa alle elezioni è finalmente di dominio pubblico: Simone Beretta. Uomo politico a 360 gradi, assessore ai Lavori Pubblici della Giunta Bruttomesso, capogruppo di Forza Italia in Consiglio, da sempre presente nella Cosa Pubblica cittadina.

Al momento l’Azzurro ha deciso di non rilasciare dichiarazioni riguardo la propria disponibilità, ma spiegare ci pensa il coordinatore cittadino Gianmario Donida: “Dopo una serie di consultazioni, con ampio consenso, il partito ha chiesto a Simone Beretta di scendere in campo. E’ la risposta politica che vogliamo dare per queste elezioni e che crediamo di riuscire a realizzare grazie alla grande esperienza e ai ruoli ricoperti dal candidato”.

Decade dunque completamente l’ipotesi di accodarsi alla civica di Enrico Zucchi, “perché nonostante sia una candidatura di prestigio, Forza Italia vuole esprimere la propria indipendenza”.

“Crema e il Cremasco devono tornare centrali a livello provinciale e regionale, per questo serve un candidato sindaco che sia in grado, una volta eletto, di fare davvero il sindaco di Crema, che abbia la necessaria determinazione per attuare un programma di rilancio, che sia dotato di una visione chiara e strategica rispetto alle necessità della città e del territorio – prosegue Donida – tutti requisiti che rendono naturale scelta di Simone Beretta, da parte di Forza Italia”. Una scelta che ora verrà offerta a tutte le forze locali di centrodestra che condividono la responsabilità di governo in Regione Lombardia, oltre che a nuovi movimenti politici e formazioni civiche già operanti in città o in ‘gestazione’.

Ora, Stefania Bonaldi, sa con chi dovrà confrontarsi. Non resta che attendere la presentazione delle liste, che avviene, come tempo massimo, entro 40 giorni dal voto.

AmBel

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti