Cronaca
Commenta

Porto illegale d'armi e oggetti atti allo scasso: denunciati uomo e donna italiani

Durante un controllo finalizzato al contenimento dei reati predatori, i carabinieri hanno denunciato due persone.

Verso le 2, a Rivolta d’Adda, è stata segnalata una coppia che si aggirava a piedi con fare sospetto scrutando le abitazioni. Sul porto è stata inviata una pattuglia, che ha intercettato i presunti malintenzionati, ma l’uomo è riuscito a scavalcare una recinzione e a far perdere le proprie tracce; la donna, invece, è stata bloccata dai militari. La ricerca del fuggiasco ha portato esito negativo, mentre la donna, italiana, 30 anni e residente in un Comune bergamasco, è stata denunciata, in quanto trovata in possesso di un coltello a serramanico.

Intorno a mezzogiorno, sempre nella giornata di ieri, per le vie centrali di Madignano, è stato intercettato un uomo che si aggirava sospetto. I carabinieri hanno appurato che si trattasse di un pugliese di 45 anni con vari precedenti penali per reati contro il patrimonio. Durante la perquisizione i militari hanno trovato in suo possesso una tenaglia e l’uomo è stato denunciato per porto di oggetti atti allo scasso.

“Entrambi i soggetti sono stati muniti di foglio di via obbligatorio per tre anni dal Comune dove sono stati controllati – ha spiegato il maggiore Giancarlo Carraro – Nel ringraziare i cittadini che hanno segnalato la loro presenza, si rinnova l’invito alla cittadinanza a continuare a avvertire sulla linea telefonica di emergenza 112 la presenza di persone sospette che si aggirano sul territorio al fine di prevenire al commissione di reati predatori, come efficacemente sopra occorso”.

© Riproduzione riservata
Commenti