Cronaca
Commenta3

Sarà don Daniele Gianotti il 28esimo vescovo della diocesi di Crema

A sinistra don Maurizio Vailati, vicario diocesano e a destra don Daniele Gianotti

Sarà don Daniele Gianotti, 60 anni, il nuovo vescovo di Crema. La notizia è appena stata ufficializzata in conferenza stampa dal vicario generale don Maurizio Vailati. 6 zone pastorali, 62 parrocchie e 100.800 abitanti, questi i numeri della diocesi cremasca, della quale don Gianotti sarà il 28esimo vescovo dal 1580. Dopo il ritorno a Como di Monsignor Oscar Cantoni, che ha guidato la chiesa cremasca per 11 anni, la sede episcopale è rimasta vacante per due mesi.

Nato nel 1957, è presbitero della diocesi di Reggio Emilia – Guastalla dal 1982. Dopo gli studi di filosofia e teologia alla Pontificia Università Gregoriana di Roma, ha conseguito la Licenza e il Diploma in Teologia e Scienze Patristiche all’Istituto Patristico “Augustinianum” di Roma. Ha conseguito il Dottorato in teologia presso la Facoltà Teologica dell’Emilia Romagna, difendendo il 17 luglio 2009 la dissertazione “I Padri della Chiesa al Concilio Vaticano II. Uno studio sulla testimonianza patristica nell’elaborazione della Costituzione dogmatica De Ecclesia” (direttore Prof. M. Fini). Il lavoro è ora pubblicato col titolo: I Padri della Chiesa al concilio Vaticano II. La teologia patristica nella Lumen Gentium, EDB, Bologna 2010 (BTE 6)?Dal 1985 è docente di teologia sistematica presso lo Studio Teologico Interdiocesano (di cui è Direttore per il quadriennio 2005-2009) e l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Reggio Emilia.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti