Commenta

Trofeo Dossena: un Natale
di solidarietà in favore dei
terremotati del Centro Italia

Il Comitato Organizzatore del torneo internazionale Primavera devolverà in beneficenza l'investimento previsto per la cena delle festività natalizie.

Il Comitato Organizzatore del torneo internazionale categoria Primavera, che nel 2017 si appresterà a tagliare il traguardo della 41esima edizione, ha compiuto una scelta importante in vista delle festività natalizie.

Come da tradizione, anche per questo Natale, nella serata di martedì 29 novembre, si terrà la serata legata al ricordo dei compianti collaboratori del Trofeo “Dossena”, con la celebrazione della Santa Messa presso il Santuario delle Grazie a Crema, cui farà seguito la cena presso la Trattoria “Da Rosetta”. Grazie alla scelta condivisa da tutto il Comitato Organizzatore e dai volontari, però, la cena non sarà offerta ai partecipanti.

“Abbiamo deciso di devolvere alle popolazioni terremotate il contributo riservato per offrire la cena a tutti i nostri collaboratori – ha detto il Presidente del Comitato Organizzatore, Angelo Sacchi – Dopo la Santa Messa, chi vorrà intrattenersi nel momento conviviale sarà il benvenuto, ma il costo della cena sarà a proprio carico”.

Una scelta di austerità, ma anche un segnale forte, che comporta un ulteriore ringraziamento a tutto lo staff del “Dossena”: “Rivolgo un sentito grazie a tutti i volontari del nostro staff, che ogni anno si spendono con passione e professionalità, in maniera del tutto gratuita, per la buona riuscita del torneo, sposando la scelta di solidarietà del Comitato Organizzatore”.

“Il Natale è il momento principale in cui riscoprire i valori alla base della nostra cultura”, evidenzia Sacchi, “Il terremoto che ha colpito le popolazioni del Centro Italia è un fatto che coinvolge tutti noi: non possiamo e non dobbiamo dimenticarci di loro, soprattutto in questo momento, in cui i riflettori delle televisioni non danno più eco alle voci delle famiglie che hanno perso tutto. Abbiamo deciso di compiere un piccolo gesto in loro favore e, non appena avremo raccolto e consegnato la donazione, sarà nostra premura comunicare gli esatti destinatari della somma”.

© Riproduzione riservata
Commenti