Cronaca
Commenta

Ombriano, arriva il mercato: ambulanti, parrocchia e Comune per il quartiere

Per due domeniche sarà una sperimentazione, ma se la risposta degli ombrianesi sarà positiva, potrebbe diventare, nel 2017, un appuntamento fisso che permetterà al quartiere di ritrovare la propria vivacità.

“Il mercato a Ombriano risponde a una necessità dei residenti – ha esordito il parroco don Mario Botti – ma spero possa essere anche un’occasione per far nascere nuovi legami ed amicizie”. Si ventilava da tempo questa possibilità, ora, come ha detto il presidente provinciale degli ambulanti Lino Guerini Rocco “si sono create le condizioni ideali per realizzarla”.

Un’iniziativa che prenderà il via domenica 27 novembre e replicherà già il 18 dicembre, appena prima di Natale. La location sarà la piazzetta di via D’Andrea e via Pagliari “scelta non a caso – ha spiegato Susanna Scotti, referente del progetto ‘FareLegami’ – I residenti di questa zona, composta principalmente dalle case popolari, si sentono un po’ tagliati fuori dal resto del quartiere. Portare il mercato qui significa riportare in vita relazioni e legami con gli anziani, gli stranieri e quanti non vivono il ‘centro’ di Ombriano”.

Il mercato non sarà l’unica attrattiva, sono infatti previste numerose attività in parrocchia che coinvolgano la più diverse categorie sociali. Il tutto creato attraverso la collaborazione e il confronto tra vita diocesana, commercio e Amministrazione: “Questa Giunta ha sempre cercato di avvicinare i quartieri – ha affermato l’assessore Morena Saltini – e il commercio può essere un modo per far rivivere la zona. E’ un percorso da provare, poi verranno valutati risultati”.

Guerini Rocco ha tenuto a sottolineare che “se dovessimo in qualche modo dare fastidio ai commercianti faremo marcia indietro. Quello che insieme abbiamo voluto provare è ravvivare Ombriano, dando spazio a conoscenze e relazioni umane”.

In oratorio ci sarà una bancarella di prodotti di Amatrice, che don Simone Valerani andrà personalmente a prelevare nei prossimi giorni. Il ricavato della vendita di questi, dei prodotti monastici della Valserena e quelli peruviani, servirà ad aiutare le popolazioni colpite dal terremoto.

Il mercato vedrà invece un selezione di bancarelle con prodotti alimentari regionali, frutta e verdura, abbigliamento, articoli natalizi e calzature.

Novembre si è rivelato un mese molto fortunato per la rinascita di Crema Nuova, chissà che non sia lo stesso per Ombriano.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti