Politica
Commenta

M5S in difesa del Serio: a breve interrogazione parlamentare

I “Cinque stelle” in difesa dell’ambiente e del territorio.

Dopo la denuncia, tramite conferenza stampa, dello scandalo “terra dei fanghi”, sei persone sono state arrestate, accusate di aver versato nei terreni del cremonese, e non solo, rifiuti di depurazione non trattati.

Ai fatti portati all’attenzione della stampa qualche settimana fa, si aggiunge un’ulteriore preoccupazione: “Il problema dell’inquinamento di questo territorio è una priorità per il ‘Movimento cinque stelle’. A ciò si aggiunge la problematica degli scarichi nocivi del depuratore di Crema nel fiume Serio, da troppo tempo nota e ignorata o liquidata con eccessiva superficialità dall’Amministrazione cremasca.”

Secondo i Grillini la stessa Provincia di Cremona “ha dovuto smentire ormai già due anni fa le giustificazioni portate dall’Amministrazione e da Linea Gestioni, evidenziando carenze e negligenze sia a livello di controlli sia di procedure”.

Per questo motivo il M5S, attraverso il portavoce Danilo Toninelli, ha deciso di rendere noto il problema direttamente al Ministro dell’Ambiente attraverso un’interrogazione parlamentare, “nel tentativo evitare che a breve scoppi un nuovo scandalo di inquinamento non delle nostre terre, ma addirittura delle nostre acque”.

© Riproduzione riservata
Commenti