Cronaca
Commenta

Derubò anziana e guidò in stato d’ebbrezza: sentenze definitive, arrestato

Carabinieri di Pandino (foto archivio)

Erano ben due le sentenze che M.A., trentaduenne italiano residente a Palazzo Pignano, doveva scontare in carcere. Questo il motivo che ha messo in moto i carabinieri della stazione di Pandino, che nel pomeriggio di ieri – martedì 28 giugno – hanno cinto le manette ai polsi del trentaduenne.

I reati contestati al giovane risalgono al 2011. Nel giro di pochi giorni il trentaduenne si era reso responsabile di un furto con destrezza ai danni di un’anziana e di essersi messo al volante della macchina in stato di ubriachezza. Per tali reati era stato arrestato e condannato due volte: la prima con una pena di detenzione carceraria da 12 mesi e la seconda da 6 mesi.

Le sentenze a carico del giovane – celibe, di professione operaio – erano diventate irrevocabili e definitive nel mese scorso. Al termine delle operazioni di rito, i carabinieri di Pandino hanno dunque proceduto a portare l’arrestato presso il carcere di Cremona, dove dovrà scontare l’intera durata delle pene.

© Riproduzione riservata
Commenti