Commenta

Elezioni amministrative,
affluenza in discesa
in tutti i Comuni: 67%

foto Sessa

AGGIORNAMENTO ORE 23 -E’ terminata la lunga giornata ai seggi per i rinnovi di 14 amministrazioni comunali. In generale anche in provincia di Cremona, come nel resto d’Italia, si è votato di meno che nelle precedenti consultazioni: il 66,79% contro il 75,83%. Il Comune dove si è votato di più è Campagnola Cremasca (82%); di meno Cremosano (59,57%).

CAMPAGNOLA CREMASCA 82%
CREMOSANO 59,07%
IZANO: 68,05%
PALAZZO PIGNANO 61,48%
PIANENGO 71,78%
RIVOLTA D’ADDA 64,53%
SPINO D’ADDA 69,4%

AGGIORNAMENTO ORE 19 – A urne ancora aperte (si vota fino alle 23) il cremasco segna  già un piccolo record: quello della maggiore affluenza, registrata a Campagnola Cremasca, con il 66,7% degli aventi diritto. Subito dopo viene Pianengo con il 59%. La media provinciale si attesta invece sul 55%, anche se i dati pervenuti dalal Prefettura si riferiscono solo a 8 dei 14 comuni al voto. Questo il dettaglio delle affluenze nei comuni cremaschi alle ore 19:

CAMPAGNOLA CREMASCA 66,72%
CREMOSANO 50,46%
IZANO: 57,82%
PALAZZO PIGNANO 50,36%
PIANENGO 59,34%
RIVOLTA D’ADDA 52,64%
SPINO D’ADDA 57,30%

Quattordici i Comuni della Provincia interessati a rinnovare il consiglio comunale.

Si tratta di: Azzanello (sindaco uscente Arsenio Molaschi), Campagnola Cremasca (sindaco uscente Rocco Agostino Guerini), Cremosano (sindaco uscente Marco Fornaroli), Izano (sindaco uscente Luca Giambelli), Palazzo Pignano (sindaco uscente Rosolino Bertoni), Piadena (sindaco uscente Elisa Castelli), Pianengo (sindaco uscente Ivan Cernuschi), Pieve San Giacomo (sindaco uscente Libero Zini), Pizzighettone (sindaco uscente Carla Maria Bianchi), Rivolta D’Adda (sindaco uscente Fabio Maria Martino Calvi), San Giovanni In Croce (sindaco uscente Pierguido Asinari), San Martino del Lago (sindaco uscente Dino Maglia), Sesto ed Uniti (sindaco uscente Carlo Vezzini), Spino D’Adda (sindaco uscente Paolo Daniele Riccaboni). Si vota dalle 7 alle 23.

Da quell’ora in avanti scatteranno gli scrutini.

 

© Riproduzione riservata
Commenti