Ultim'ora
Commenta

Manifestazioni cremasche,
“polemiche fini a se stesse”

Non si è fatta attendere la replica dell’amministrazione alle dure critiche avanzate nei giorni scorsi dalla consigliera Laura Zanibelli, in merito alla gestione delle manifestazioni sul territorio comunale. Per l’assessore Morena Saltini – titolare delle deleghe al Commercio e alle Attività produttive – si tratta del “solito comunicato strumentale, con polemiche fini a sé stesse, che non riesce ad oscurare il successo delle iniziative messe in campo in città”.

Rispondendo punto su punto alle accuse della capogruppo Ncd, l’assessore spiega che “dal punto di vista deliberativo, amministrativo e autorizzativo gli atti sono conformi alle norme, come, del resto, è stato dichiarato da parte degli uffici, che hanno puntualmente risposto alle verifiche della Consigliera Zanibelli”.
Non solo: il mancato introito per il Comune, dovuto alla concessione gratuita del plateatico o dall’esenzione Cosap, “è il frutto di una precisa scelta politica volta a contribuire allo sviluppo della città, azione condivisa con le associazioni dei commercianti, che ringrazio ancora una volta per la collaborazione e la sfida intrapresa”.
Per quanto attiene alle critiche “viabilistiche”, la scelta di dislocare – ad esempio – una parte della manifestazione Crema petalosa in piazza Giovanni XXIII “non è stata di sicuro presa in frenesia avendo le associazioni presentato le proposte a dicembre 2015, permettendo così la pubblicazione sin da gennaio di un palinsesto per tutto l’anno 2016; abbiamo certamente condiviso e sollecitato l’uso della Piazza, che intendiamo assolutamente valorizzare”.
Ultimo punto della requisitoria contestata erano le conseguenze nefaste delle manifestazioni sugli gli ambulanti del mercato di via Verdi, quando prevedono palinsesti già a partire dal sabato mattina. Come riferisce l’assessore Saltini, con gli operatori del mercato “è aperto un tavolo di confronto e una condivisione delle azioni di attrattività, nel quale l’amministrazione ha concesso per il 2016, ben 7 mercati/eventi straordinari aggiuntivi, con una politica di valorizzazione del mercato stesso, che mi risulta essere molto apprezzata dagli operatori”.

Aggiunge Saltini: “la verità che la consigliera Zanibelli tenta, invano e malamente, di offuscare con sterili polemiche, è che il lavoro promosso dall’Amministrazione con lo stimolo delle agevolazioni e del coinvolgimento organizzato, ha fatto sì che le associazioni di categoria e culturali abbiamo potuto mettere in campo risorse e idee, con grande apprezzamento dei visitatori. Lo dicono i numeri: il Rapporto sul turismo 2015 elaborato da Provincia e Camera di Commercio ha riportato su Crema dati eccezionali: dal 2014 al 2015 gli arrivi sono aumentati del 23% (+ 3.061 unità). Extraordinary Crema! Gira la ruota, con buona pace della consigliera Zanibelli”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti