Commenta

Crema, Mario Melazzini
sabato al Caffè Letterario

Sarà Mario Melazzini – medico e attuale presidente dell’Agenzia italiana per il farmaco – il prossimo ospite del Caffè Letterario: l’appuntamento è previsto sabato 14 maggio alle ore 17.30 presso la sala Pietro da Cemmo, all’interno del centro culturale Sant’Agostino.

La vita di Melazzini, ex assessore alla Sanità di Regione Lombardia, è mutata drasticamente a 45 anni, quando scoprì di essere malato di Sla. Da lì – 17 febbraio del 2002 – è iniziato un percorso di fatiche e di accettazione del problema, raccolto nel libro Lo Sguardo e la Speranza. La vita è bella, non solo nei film.

Come spiegano i curatori dell’iniziativa, “non è e non si considera  un superuomo, Melazzini. Il Libro di Giobbe sempre sul comodino (la vita del personaggio biblico è provata da un dolore inspiegabile), il suicidio assistito già prenotato nell’estate del 2003 in una clinica svizzera (dove non si è mai presentato), il bisogno costante di badanti che lo lavino, lo preparino per la notte, gli somministrino le medicine e lo attacchino al ventilatore e alla pompa per nutrirsi, il medico conosce il senso del limite: A un certo punto ho cominciato a non guardare più indietro – racconta nel libro -. Ma a chiedermi che cosa, anche nelle condizioni in cui ero, avrei potuto fare”.
Tutto questo e molto altro ancora è raccolto nella sua autobiografia, in presentazione sabato prossimo.

© Riproduzione riservata
Commenti