Cronaca
Commenta

Spaccio di droga: 20enne di Quintano in manette

Soldi, droga, cellulari: il materiale sequestrato dall'Arma

È finito in manette con l’accusa di spaccio di droga M.A., ventenne di origini marocchine residente a Quintano. L’arresto è avvenuto ieri sera, venerdì 29 aprile, nel paese cremasco, ad opera dei carabinieri del Nucleo operativo.

L’arresto è l’ultima tappa di indagini iniziate tempo prima. I carabinieri si sono messi sulle tracce del giovane spacciatore in seguito ad alcune confidenze ricevute nelle settimane precedenti. Le soffiate identificavano il ventenne quale presunta fonte di approvvigionamento di alcuni tossicodipendenti locali.

Concluso il periodo di osservazione, i carabinieri hanno deciso di passare all’azione. Nella serata di ieri si sono appostati nelle vicinanze dell’abitazione del ventenne. All’arrivo di un ragazzo in scooter, il giovane è uscito di casa e, in cambio di due involucri in cellophane, ha ricevuto delle banconote. Partita la segnalazione, un’altra pattuglia poco distante ha fermato il ragazzo col motorino, trovato con circa un grammo di cocaina – sequestrata.

La stessa scena si è ripetuta pochi minuti più tardi, quando il ventenne ha ceduto una seconda dose di droga al conducente di un’utilitaria fermata sotto casa. Anche in questo caso, una seconda pattuglia ha provveduto a scovare il mezzo grammo di droga ceduto poco prima dal ventenne marocchino.

I chiari indizi raccolti nei minuti precedenti hanno convinto i carabinieri ad entrare nell’abitazione dello spacciatore. Lì hanno trovato una dose di cocaina, una bilancina di precisione e 4500 euro, soldi sequestrati come proventi di attività illecita, figurando il giovane come disoccupato.

Dopo una notte nella camera di sicurezza della caserma, il giovane è stato portato stamani davanti al giudice del tribunale di Cremona per il processo per direttissima. E’ stato condannato ad un anno e sei mesi che sconterà agli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata
Commenti