Cronaca
Commenta

Fatf, le opere di Lelas prendono vita all’IIS Galilei

In piedi: Erminio Tassi, Vincenzo Cappelli; seduti: Emanuela Groppelli, Gloria Angelotti, Angelo Bettinelli, Giovanni Locatelli

Al Franco Agostino Teatro Festival la fantasia prende vita. La sinergia con Goran Lelas – artista di fama internazionale che da anni presta idee e colori ai loghi del Fatf – sta per fare un grande passo avanti, arricchendosi di una nuova ed importante collaborazione: quella con le classi IV e V dell’indirizzo meccanico dell’Iis Galileo Galilei.

La sfida è unire meccatronica, calcolo e sistemi informatici CAD-CAM all’arte, alla cultura e al teatro. Come fare? Dando corpo e spessore ad alcuni dei disegni di Lelas tramite una prototipatrice – ovvero una copiatrice 3D. Le opere di design così realizzate verranno destinate ai vincitori della rassegna-concorso del Fatf, prevista i prossimi 25 e 26 maggio al teatro San Domenico.
Coordinato dall’ex dirigente scolastico Vincenzo Cappelli, il progetto sarà curato dai docenti Erminio Tassi e Mauro Calzari. Per gli studenti l’esperienza varrà come arricchimento per il proprio esame di Stato, ma ancor di più potranno dirsi orgogliosi d’aver realizzato opere per un artistica che conta numerose esposizioni al MOMA – Museum of modern art di New York.

© Riproduzione riservata
Commenti