Un commento

Rifiutando soppresso,
M5S: “con chi sta
l’amministrazione?”

M5S ancora contro l'amministrazione in tema di rifiuti. Riflettori puntati sulla sospensione di Rifiutando, contro la quale si sono espressi 19 sindaci del Cremasco: "l’amministrazione - chiedono - intende schierarsi a fianco dei sindaci del territorio oppure fare finta di niente?"
I consiglieri del M5S: Alessandro Boldi e Christian Di Feo

“Il Movimento 5 Stelle cremasco chiede all’amministrazione di Crema se intende schierarsi a fianco dei sindaci del territorio che intendono battersi affinché Rifiutando non venga interrotta oppure fare finta di niente, magari per dover ubbidire per l’ennesima volta a ordini di scuderia”. Non si placa la polemica in merito alla sospensione di Rifiutando, l’iniziativa di sensibilizzazione alla raccolta differenziata e all’abbandono di rifiuti, celebrata quale tradizione in tutto il Cremasco. L’annuncio è stato dato nelle scorse settimane dagli stessi organizzatori di Linea Gestioni, che con una lettera agli amministratori del territorio hanno confermato la decisione di non organizzare l’iniziativa per il 2016. Una sospensione che gli esponenti del 5 Stelle non vedono di buon occhio: “Dopo alcune settimane dalla notizia dell’interruzione di Rifiutando, ancora nessun chiarimento pubblico è arrivato da Linea Gestioni né dall’assessore Matteo Piloni, da noi interpellato qualche giorno fa sul tema dei rifiuti”. Proseguono i pentastellati: “Non si capisce perché un evento che da più di dieci anni impegnava migliaia di volontari, che raccoglieva decine di migliaia di kilogrammi di rifiuti ad ogni edizione e che dava un fondamentale messaggio sociale e didattico alle nuove generazioni, debba essere cosi bruscamente interrotto”. Contro la soppressione dell’iniziativa si sono espressi 19 sindaci del Cremasco, che in una lettera a Linea Gestioni e al presidente Bruno Paggi si oppongono alla sostituzione di Rifiutando con altri manifestazioni – non ancora precisate – e alla modifica “di una voce contrattuale senza aver preventivamente chiesto ai Comuni contraenti se sono d’accordo”. Pesa, per il M5S, l’assenza del Comune di Crema tra i sottoscrittori della lettera: “questa interruzione avviene immediatamente dopo l’acquisizione di A2A del 51 % di Lgh; forse perché Rifiutando è una di quelle iniziative utili e di sensibilizzazione alla differenziata, senza un vero fine di lucro? Sarà un caso, ma queste sono le iniziative che non interessano a società quotate in borsa come lo è A2A. Tale interruzione – concludono – potrebbe essere un esempio di come questa acquisizione tocchi da vicino tutti noi, prima ancora di parlare di bollette e servizi”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Nokia

    I cinque stelle hanno problemi di comprensione e molte ossessioni… Sicuri che siano in salute?