Commenta

Giossi bacchetta l’Ncd:
“avete sempre lavorato
per dividere”

“Con il suo approccio negativo a qualsiasi atto e delibera di giunta, non si è nemmeno resa conto che in questi anni l’amministrazione ha lavorato alacremente per portare Crema a essere la città capo comprensorio del nostro territorio. Cosa che quando era lei assessore, la sua amministrazione non aveva minimamente fatto; anzi!”. Replica così Gianluca Giossi – capogruppo Pd in Consiglio – alle critiche mosse da Laura Zanibelli (Ncd) al sindaco di Crema.

CONTRADDIZIONI – Giossi etichetta l’azione politica della Zanibelli come “poco costruttiva”. “Probabilmente – precisa – non stare più sul piedistallo di un assessorato le ha pesato, e questo stato d’animo lo palesa in maniera evidente ogni qualvolta interviene nelle discussioni in Consiglio comunale. Le sue contraddizioni sono talmente evidenti al punto che, da paladina del privato, non ha mai approvato azioni che andassero verso l’affidamento di attività o servizi proprio dal pubblico al privato”.

LEADERSHIP – Non solo. Riguardo la leadership del territorio da parte del sindaco di Crema, se per Zanibelli è impalpabile, per Giossi rappresenta invece “un fatto evidente, lo dimostrano i risultati che si stanno ottenendo, proprio grazie al clima di collaborazione tra i sindaci. Clima che chi ha amministrato nel quinquennio precedente (la giunta Bruttomesso, nda) non ha saputo instaurare, avendo sempre lavorato per dividere, e mai per costruire; imponendo, e mai dialogando”.

PERSEVERARE – Infine, il contrattacco: “Il consiglio che mi sento di dare al sindaco Bonaldi è di perseverare nella sua azione inclusiva del territorio, continuando a camminare su questa strada. Solo chi sta fermo rigidamente sulle proprie posizioni, come la consigliera Zanibelli, rimarrà sempre ancorato al piedistallo che impropriamente vuole attribuire ad altri”, conclude il capogruppo Pd.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti