Commenta

Il Gran Carnevale
Cremasco spegne
30 candeline

Nella foto, la conferenza stampa di presentazione.

A trent’anni dalla prima edizione il Gran Carnevale Cremasco ha ancora voglia e forza per stupire. Archiviato un 2015 non certo facile, il Comitato organizzatore non si è perso d’animo e oggi, martedì 12 gennaio, ha presentato i nuovi appuntamenti della manifestazione (qui il programma dettagliato). In arrivo quattro domeniche ricche di festa e di allegria, per grandi e piccini. Intanto, dal capannone i motori dei carri allegorici rombano agguerriti, pronti a sfilare sul circuito cittadino.

NOVITÀ – Partiamo dalle novità del 2016. Come ha annunciato Eugenio Pisati, presidente del Comitato del carnevale, “anche quest’anno abbiamo in serbo qualche sorpresa, ma le sveleremo volta per volta. Rispetto all’anno scorso abbiamo abbassato il prezzo del biglietto: 7 euro gli adulti, 5 euro per chi si presenta con un gruppo di almeno 15 persone, 4 euro i ragazzi (dai 9 ai 14 anni) gratis i bambini (fino agli 8 anni). Più di così non possiamo fare: il Carnevale vive di questo e del lavoro dei volontari”.

SFILATE – L’edizione 2016 del Gran Carnevale Cremasco avrà inizio il 24 gennaio, con il Gran galà del Carnevale cremasco: sfilata gratuita in centro Crema, a partire dalle ore 14.30. Poi, come da tradizione, tre domeniche di carri allegorici nel circuito della zona di Porta Ombriano (31 gennaio, 7 e 14 febbraio). Sono 6 le opere d’arte semoventi che quest’anno prenderanno parte alla manifestazione: Barzellettiere italiano, Va’ sulle ali dorate, Roma e le sue rovine, Risciò mon amour, Burlesque, Gagèt.

MERCATINI – Giungono alla sedicesima edizione i Mercatini di Carnevale, quest’anno in piazza Duomo il 31 gennaio e le 3 domeniche successive. Organizzati da Cinzia Miraglio “non proporranno solamente i prodotti di Carnevale – ha spiegato quest’ultima – ma anche artigianato artistico e prodotti locali. Per la prima volta verranno ospitati i Mercatini medievali, con figuranti vestiti a tema e artigiani che lavoreranno sul posto”. Numerose anche le attività collaterali, dall’animazione ai Truccabimbi, passando per Creativa (il mercatino delle donne) e molto altro ancora.

CONCERTO – Ad aprire le danze sarà la serata introduttiva organizzata per venerdì 15 gennaio, con il Gran concerto di Carnevale ad opera dell’associazione musicale Il trillo. “Siamo orgogliosi di partecipare anche quest’anno a questa manifestazione – ha affermato Denise Bressanelli, direttore artistico – proporremo un programma frizzante che prevede brani musica originale per orchestra di fiati e di musica danzabile. Sarà una doppia esibizione, grazie alla partecipazione del gruppo di ballo EM Danza”.

POESIA E CULTURA – “Trent’anni sono una vita – ha commentato il sindaco Stefania Bonaldi – ricordo ancora la poesia delle primissime edizioni, che gli organizzatori hanno saputo mantenere e rinnovare fino ad oggi. Alla manifestazione guarda ormai tutta la Lombardia; l’auspicio è che possa continuare così”. D’accordo anche Gianluca Savoldi, consigliere provinciale: “il Gran Carnevale Cremasco significa folklore, cultura e turismo: è un ottimo volano per il rilancio del territorio”.

VOLONTARI – Anche quest’anno la kermesse avrà il supporto della Pro loco di Crema. Un aiuto importante, così come quello che tutti gli anni proviene dai volontari: “il Carnevale è una realtà ricca di calore umano, fantasia e talento – ha osservato in conclusione Pisati – grazie ai volontari che lavorano sodo senza percepire alcun compenso economico. A loro va la mia gratitudine, perché il Carnevale è un dono immenso per la nostra città, tanto da esser diventato il più imponente e famoso della Lombardia”.

Stefano Zaninelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti