Ultim'ora
Commenta

Studenti meritevoli
e spinese dell’anno
premiati a Spino d’Adda

La sagra San Giacomo a Spino d’Adda, organizzata dalla Pro Loco, è stata un grande successo con tantissimi partecipanti a tutte e quattro le serate, spettacoli variegati, bancarelle, liscio, cabaret cantando, degustazioni. Il gran finale, lunedì, è stata la premiazione da parte del sindaco Paolo Riccaboni e dell’assessore alla cultura Francesca Dordoni dei ragazzi diplomati alla scuola media col massimo dei voti e dello Spinese dell’Anno, la storica locale Graziella Veneroni.

Il discorso del sindaco Riccaboni

“I ragazzi premiati e lo Spinese dell’Anno ci indicano la strada e ci ricordano che possiamo essere migliori. Il riconoscimento allo Spinese dell’Anno viene attribuito a un cittadino che si sia particolarmente distinto nei campi del lavoro, della cultura, dello sport o del sociale e che sia da esempio per gli spinesi tutti. Graziella ha un legame stabile con il paese: è la memoria storica del nostro paese, ci ricorda da dove veniamo e da dove viene il nostro territorio. La premiamo con gli studenti che si sono licenziati dalla scuola media con il massimo dei voti. Hanno studiato, hanno lavorato, e quindi è giusto che ci sia un riconoscimento del loro merito. E grazie a Francesca Dordoni, che tanto fa perché ci sia questo passaggio di consegne tra passato e futuro; tra chi non smette mai di insegnare e chi sa apprendere. Questa è  la linfa vitale di un paese e di una comunità, e a Spino questa linfa c’è, e dobbiamo avere fiducia nel futuro: queste persone ci dicono che anche oggi si può fare molto bene e infatti loro ci sono riusciti”.

I premiati

Ad essere premiati, Manuel Clementi, Carmine Pagano, Michela Pedrazzini, Beatrice , Alessia Scotti e Melissa Triassi, più un dieci e lode, Davide Pacchioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti