Commenta

Ragazzina di 15 anni ubriaca
alle 15 in piazza: nessuno sa nulla

Nelle foto d’archivio, interventi degli uomini del 118

CREMA – Terzo caso in poche settimane di minore ubriaco che necessita dell’intervento del 118. E nessuna forza dell’ordine sa nulla. Almeno così affermano. L’ultimo caso è clamoroso. Ieri pomeriggio alle 15 un’ambulanza del 118 (a proposito, da oggi c’è il numero unico di soccorso che è il 112. Qualsiasi numero d’emergenza componiate, risponde Brescia che smista le chiamate Speriamo in bene) è dovuta correre in piazzale Rimembranze perché a terra c’era una ragazzina di 15 anni che stava male. Era ubriaca. La giovanissima è stata prelevata e portata in pronto soccorso dove, dopo le cure adeguate, è stata dimessa. I parenti sono stati avvertiti. Ora, a Crema esiste un’ordinanza antialcool troppo spesso disattesa. E’ questo il terzo caso di minore che finisce in ospedale perché trovato ubriaco e anche in questo caso non se ne farà nulla. Perché il referto non si trova. In questo modo, al di là delle sanzioni, non si tutela la salute del minore che, restando sconosciuto, non viene avviato alle giuste cure. Gli altri due casi riguardavano un 15enne trovato a terra ubriaco in via IV Novembre, una notte e un 13enne di un quartiere di Crema che si è sentito male dopo aver bevuto in via Civerchi.

Pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti