Commenta

Romanengo sorprende
il consigliere Malvezzi

La clinica veterinaria visitata da Malvezzi (nell’articolo)

ROMANENGO – Il consigliere regionale Ncd Carlo Malvezzi ha fatto visita ad alcune realtà industriali nel territorio di Romanengo, per rendersi conto della realtà e delle esigenze lavorative e di mercato delle stesse aziende. Ecco che cosa ne ha riportato.

“”Romanengo è un territorio ricco di imprese forti che si affacciano nel mondo””. È quanto dichiara Carlo Malvezzi, consigliere regionale del Nuovo Centrodestra, dopo la visita ad alcune aziende del comune cremasco, accompagnato dal sindaco Attilio Polla e dagli assessori Anna Schiavini e Marco Pozzi. Prima tappa all’’azienda Fbf Spa, leader nella realizzazione di prodotti a pasta sfogliata lievitata naturalmente, specializzata nella fornitura di merende e dal 2004 appartenente al gruppo Bauli. “”Parliamo di un’’attività che occupa 300 persone e fattura 70 milioni di euro l’’anno grazie soprattutto alle vendite sul mercato estero”, ha detto Malvezzi.

A seguire, la Macelleria Cazzamali, attiva a Romanengo dal 1983, oggi fornitrice di carni per i servizi di ristorazione in tutta Italia. “”Sono rimasto impressionato – – ha detto il consigliere regionale – – dall’’alta capacità produttiva, nonostante si tratti di un’’azienda a conduzione familiare””.

Nel pomeriggio, visita alla ditta Euroimballi, che realizza imballaggi di legno per esportazione di attrezzature e all’azienda Iltom, nata nel 1970 come fabbrica artigiana specializzata nella lavorazione della lamiera e dell’acciaio e oggi, grazie all’unione con altri partner, vero e proprio gruppo industriale con 350 dipendenti. ““Iltom è presente in tre Paesi – – ha spiegato Malvezzi, – Francia, Romania e Italia, con la casa madre a Romanengo””.

Il tour è infine terminato presso la sede della Cittadina Fondazione Studi e Ricerche Veterinarie Onlus, nata per iniziativa di medici veterinari liberi professionisti, per promuovere la ricerca medico-scientifica relativa alle malattie degli animali domestici e collaborare con autorità, enti e associazioni. ““E’ questa una realtà che nasce dall’intuizione che il mettersi insieme è la carta vincente anche in ambito veterinario””, ha detto Malvezzi che si è compiaciuto per l’alta tecnologia che ha trovato nell’azienda, corroborata da una elevata professionalità dei suoi professionisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti