Cronaca
Commenta

Centro culturale islamico di via Mazzini
Sfrattati: fuori entro il 30 settembre

CREMA – Fulmine a ciel sereno: il centro culturale islamico di via Mazzini chiude. E lo deve fare entro il 30 settembre perché questo è quanto è stato stabilito tra padrone di casa e affittuari, con la mediazione di un giudice. Questa mattina davanti all’appartamento nel quale da oltre dieci anni pregano i musulmani è arrivato l’ufficiale giudiziario. la visita era prevista e si preannunciava decisiva, in quando da oltre due anni le parti cercavano un punto d’accordo. Secondo le nuove leggi sulla sicurezza e sui centri islamici, che risalgono al 2010, l’appartamento non aveva più le caratteristiche necessarie minime per svolgere questa funzione. Così il padrone di casa ha cercato un accordo, ma ha trovato l’opposizione degli affittuari, che prima avrebbero voluto avere a portata d mano una soluzione alternativa. La diatriba è cominciata nel 2012 e solo questa mattina si è arrivati a una soluzione. L’affittuario rinuncia a fare opposizione in cambio di uno sfratto ‘dolce’. Così il giudice ha dato tempo fino al 30 settembre, data ultima nella quale l’appartamento deve essere lascito libero. Il proprietario avrebbe voluto un accordo meno lungo, ma se si tratta di dimostrare ancora un po’ di buona volontà, eccolo a disposizione.

Adesso, quindi, diventa più che mai urgente per i musulmani cercare un’alternativa.

Pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti