Politica
Commenta8

Comitato No Moschea
“Prima le regole”

Banchetto per la raccolta di firme contro la concessione del luogo di culto agli islamici

CREMA – Il comitato No Moschea si dice solidale con le vittime, condanna la strage di Parigi, ma ribadisce il suo fermo no alla concessione di luoghi di culto agli islamici senza prima precise regole per la sicurezza. Il Comitato Cremasco No Moschea esprime la propria ferma condanna per le stragi perpetrate a Parigi, nella sede del giornale satirico Charlie Hebdo e nel supermercato, che hanno portato all’uccisione di 16 persone innocenti che, in particolare per Charlie, con il loro lavoro quotidiano di vignettisti e giornalisti, esprimevano, con ironia, opinioni di critica e libertà di stampa. Condanniamo con fermezza le visioni integraliste, fanatiche e totalitarie della vita e della società che hanno armato gli attentatori islamici. Riteniamo che in nessun modo si possa ostacolare ogni forma di libertà di stampa, opinione, critica e satira. Oggi dobbiamo combattere tutti insieme ogni forma di fondamentalismo e di fanatismo, in particolare quello di matrice islamista e nel contempo riteniamo inaccettabile il tentativo, portato avanti non solo in questi giorni, di affibbiare il marchio dell’islamofobia a tutti coloro che in varie città d’Italia sostengono posizioni critiche e contrarie all’insediamento, in un quadro di totale assenza di regole e sicurezza, di centri islamici, moschee e musalle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti