Cronaca
Commenta

Fracassato il Bambinello
nel presepio di Nosadello

NOSADELLO – “Un gesto di inaudita violenza e stupidità”. Ce lo dice don Domenico Cavallanti, prete della parrocchia di Nosadello, che ha dovuto raccogliere i pezzi del Bambinello, distrutto da mani vandaliche e sacrileghe nella prima serata di domenica. “Non sappiamo chi abbia potuto fare un a cosa del genere. Abbiamo ricostruito l’ora del moscato, riteniamo intorno alle 18.30 di domenica, col favore del buio e senza testimoni diretti. Qualcuno ha preso il Bambinello nel drappo nel quale era avvolto e l’ha scagliato due, tre volte contro il muro della chiesa. Poi l’ha messo, sempre nel suo drappo, davanti alla porta della parrocchiale. L’ho trovato lì lunedì mattina”. Don Domenico ha esposto denuncia ai carabinieri di Pandino, che indagano. Il gesto ha impressionato la comunità cremasca, specie i bambini che oggi, in chiesa per il bacio al Bambinello, si sono visti presentare una statua diversa da quella di Natale. E il prete ha dovuto spiegare loro quel che era successo. “Nei prossimi giorni smonteremo il presepe senza sostituire il Bambinello rotto. Sarà per il prossimo anno. E’ la prima volta che accade e, sinceramente, ci siamo rimasti tutti male di fronte a tanta violenza e stupidità”.

Pier Giorgio Ruggeri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti