Cronaca
Commenta

La Dossena trovata
senza vita in una roggia
a Capergnanica

AGGIORNAMENTO – Si sono concluse nel peggiore dei modi le ricerche di Augusta Dossena, la donna di 63 anni scomparsa dalla sua casa nelle prime ore del mattino di giovedì. I soccorritori l’hanno ritrovata senza vita in una roggia a Capergnanica.
A dare l’allarme un passante che ha notato il corpo nella roggia Acqua Rossa in località Sant’Antonino.

Le ricerche erano partite ieri. Stamattina al ‘campo base’ istituito dai vigili del fuoco, guidati dal comandante Piergiorgio D’Elia di Cremona, oltre alla polizia, agli agenti della polizia locale, le squadre cinofile dei vigili del fuoco arrivate da Sondrio, anche il sindaco Stefania Bonaldi.

Era atteso l’arrivo anche un elicottore decollato dall’aeroporto di Milano Malpensa per aiutare nelle richerche scrutando il territorio dall’alto.
“Abbiamo – ha spiegato il comandate D’Elia – attivato il piano di protezione civile dato che abbiamo motivi di credere che si tratti di una dispersione. Non si hanno più notizie della donna dalle 7,30 di ieri mattina. Quando si è allontanata da casa indossava una felpa bianca, pantaloni neri, giubbetto smanicato nero e calzature nere”.

“Daremo il supporto – ha aggiunto il primo cittadino di Crema – con la polizia locale, la protezione civile e il gruppo “Lo Sparviere”, col quale siamo convenzionati. La donna – prosegue il sindaco – non era seguita dai servizi sociali e non ci risulta soffrire di particolari patologie”.
Le ricerche a raggio partendo da via Lodi, dove la donna risiede col figlio Alessandro che ha lanciato l’allarme ieri pomeriggio alle 15,30, si estenderanno nelle campagne limitrofe, scandagliate già da ieri.
A rendere più complicate le ricerche la pioggia che cancella eventuali tracce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti