Cronaca
Commenta

VII Concerto Bach,
tocca a Lupo Pasini
Appuntamento al Folcioni

Settimana scorsa è stata la volta di Simone della Torre, esibitosi nel VI concerto bachiano a Crema. Stavolta, per il VII concerto, Crema avrà un (altro) ospite “di casa”: Alessandro Lupo Pasini. Già direttore dell’Istituto Folcioni, e musicista di indiscutibile talento, si esibirà in un viaggio musicale all’insegna delle origini del virtuosismo bachiano. “Il Concerto – come s’apprende dal comunicato stampa – ci porta infatti dritti nella fase di gestazione della grandiosa scrittura con cui l’apprendista stregone si avviava ad accrescere all’inverosimile tutte le forze espressive e tecniche dello strumento sul quale avrebbe fondato la sua prima carriera professionale”. Anche stavolta, le opere proposte non sono sconosciute: “è il caso dei tre brillantissimi pezzi come il Preludio e Fuga in Do minore BWV 549, il Preludio e Fuga in Re maggiore BWV 532 e come la Fuga in Sol maggiore BWV 577. E, più ancora, è il caso della Trio Sonata in Do minore BWV526”.
L’appuntamento è per venerdì 15 ottobre alle ore 21, nella Sala della Musica presso la ex-sede dell’Istituto Musicale Folcioni, dove Lupo Pasini è di casa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti