Commenta

Caos Paullese, serve bus-navetta
per Lodi, i sindaci tornano alla carica

Caos, code e rallentamenti sulla Paullese, i sindaci tornano alla carica per chiedere una alternativa. Con una lettera indirizzata al presidente della Provincia, Massimiliano Salini ed a Autoguidovie, i primi cittadini di Bagnolo Cremasco, Doriano Aiolfi, di Vaiano Cremasco, Domenico Calzi e di Monte Cremasco, Achille Zanini, tornano a chiedere una soluzione per i pendolari che ogni mattina sono costretti a raggiungere Milano per lavoro in condizioni impensabili. Non è la prima volta che la richiesta parte dai sindaci dei tre comune, ma fino ad ora, come specificano gli stessi, la cosa è caduta nel nulla. Nessuna risposta da parte di chi potrebbe intervenire e mettere in atto le richieste, che prima che dai sindaci, partono dai pendolari. Un interscambio ferro-gomma che viene chiesto da mesi da parte dei sindaci (una delle prime lettere nel marzo scorso) e da anni dal consigliere regionale Agostino Alloni, destinatario insieme ai colleghi al presidente della Regione, Roberto Maroni, all’assessore regionale, Maurizio Del Tenne e al sindaco di Spino d’Adda, coordinatore dei sindaci della Paullese della medesima missiva.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti