3 Commenti

Favorisce la
prostituzione, indagato
operaio cremasco

I carabinieri di Crema, nell’ambito dell’attività di contrasto della prostituzione da strada, hanno raccolto indizi a carico di un operaio cremasco di 47 anni, ritenuto responsabile di favoreggiamento della prostituzione e di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico. Dalle indagini è emerso che da qualche anno, mediante false attestazioni e ripetute agevolazioni (supporto logistico, cessione di alloggi e veicoli, false dichiarazioni di assunzione), abbia favorito la prostituzione e la permanenza nel cremasco di tre prostitute romene di età compresa tra i 23 e i 26 anni. La più giovane si prostituisce sulla Paullese e attende i clienti nei pressi di esercizi pubblici o alberghi, oltre il fiume Adda, mentre le altre in territorio cremasco. L’operaio, già conosciuto per altri fatti, avrebbe consentito a due delle donne di ottenere la revoca dei provvedimenti amministrativi di allontanamento dal territorio nazionale ed in altre circostanze la revoca del foglio di via obbligatorio. Tra l’altro risulta che abbia agevolato iscrizioni anagrafiche di comodo, l’intestazione di veicoli e un falso inserimento al lavoro quale addetta a pulizie in un bar ed in un allevamento di bovini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • bonnot

    quoto stefano

  • Stefano

    Un lurido pappone italiano, che sfrutta povere disgraziate, USATE da migliaia di luridi connazionali italiani che approfittano della loro condizione per soddisfare le proprie luride voglie…pronti anche ad uccidere per questo (vedi notizia di qualche giorno fa).

  • Operaio? Un lurido pappone,che ovviamente si e avvalso di donne arrivate dallo stato piu’ lurido del mondo.