Cronaca
Commenta

Tribunale, Bordo e Sel
accanto alla protesta di Forte

Ore decisive per il tribunale. E mentre i sindaci sono a Roma dal sottosegretario Cosimo Ferri, accompagnati dall’onorevole del Pd, Cinzia Fontana, il deputato di Sel, Franco Bordo è sul territorio per non far mancare la presenza e per portare solidarietà e appoggio alla protesta di Cesare Forte, incatenato da ieri alla recinzione del palazzo di giustizia. “Ho concordato con Cinzia Fontana questa suddivisione dei ruoli: lei è andata a Roma mentre io sono rimasto qui a portare solidarietà a Forte. Dobbiamo garantire la presenza sul territorio, perchè dobbiamo tenere alta la guardia in quanto non concordo con chi, come Luciano Pizzetti, vuole suonare le campane a morto del tribunale. Inoltre non è mai stato detto quanto si risparmierà”, spiega Bordo in attesa dell’esito dell’incontro a Roma.
Chiaro che se la risposta che i sindaci porteranno a casa sarà negativa la protesta sia di Forte che di Sel aumenterà.
“Io resterò qui ancora – dice Forte – in attesa di notizie da Roma. Ma se dovessero essere negative inizierò lo sciopero della fame e il giorno in cui inizierà il trasloco mi incanerò al cancello per impedirlo, dovranno spostarmi a forza”.
Anche i rappresentanti di Sel, Franco Bordo in testa, promettono, in caso di risposta negativa una protesta attiva ad oltranza.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti