Ultim'ora
Commenta

Il sole splende
su Crema in fiore,
pienone ai giardini

Crema in fiore, una città giardiino. Tagliato il nastro della sedicesima edizione della manifestazione, che nonostante sia stata rinviata di due settimane, causa maltempo, già in mattinata ha fatto segnare il pienone. I giardini di Porta Serio sono stati presi d’assalto dai visitatori che complice la bella giornata non sono mancati per la manifestazione floreale organizzata dalla Pro Loco. Un tripudio di colori e profumi ha invaso il giardini pubblici, grazie all’evento didecato alle due ruote. Fiori, profumi, esibizioni sportive, mostre, quadri e artigianato portati dagli oltre 25 espositori in uno dei polmoni verdi della città,  orfano del cosiddetto ponticello degli innamorati, rimosso per l’occasione, essendo diventato troppo pericoloso. Ponticello che dovrebbe essere ricostruito una volta trovati i fondi necessari, circa 15mila euro. Nel pomeriggio le premiazioni del concorso “La vetrina più bella” e della studentessa Alessia Schiavi, studentessa del liceo artistico Munari, che ha disegnato il manifesto dell’evento. A vincere il concorso della vetrina più bella, dedicato quest’anno alle biciclette, il negozio “Giolina” di piazza Garibaldi, mentre il premio per la vetrina più bella è andato a “Must lab” di via Matteotti. A premiare oltre al presidente della Pro Loco, Luigi Ferrigno, il sindaco Stefania Bonaldi, l’assessore provinciale, Paola Orini e il presidente dell’Ascom, Antonio Zaninelli.
E oltre a Crema in fiore, le biciclette sono stato protagoniste  indiscusse della bella giornata del 2 giugno. Oltre a ‘Crema in fiore’ dedicata alle biciclette, è partita ufficialmente oggi un’altra iniziativa che andrà avanti tutta l’estate: ‘Ciclabili per un giorno’. Cinquanta chilometri di strade secondarie chiuse nel Cremasco per rendere possibili passeggiate in tutta tranquillità per ciclisti e pedoni. Per tutta l’estate l’iniziativa proseguirà. Resteranno chiuse ogni domenica le strade secondarie che collegano Pianengo con Campagnola Cremasca  e quest’ultimo comune con Cremosano. Ogni prima domenica del mese sarà invece chiusa la strada tra Crema e Ricengo, la prima che era diventata lo scorso anno un ciclabile per un giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti