Cronaca
Commenta6

Volano querele a Capergnanica
Il candidato Picco denuncia
gli ex consiglieri per diffamazione

Volano querele a Capergnanica. Dopo il botta e risposta sulla stampa locale tra l’ex sindaco e ora candidato per la lista civica ‘Futuro e tradizione’ e i suoi ex consiglieri, che con la minoranza hanno contribuito, qualche mese fa, al commissariamento del comune di Capergnanica. Il clima teso in casa Lega Nord, con accuse e contro accuse, dichiarazioni e smentite, ora ha raggiunto un punto di non ritorno. Ora il candidato sindaco Giorgio Picco ha deciso che qualcuno ha superato il limite e ha fatto partire una querela per diffamazione a mezzo stampa. Sul banco degli imputati i tre ex consiglieri che avrebbero dichiarato che Giorgio Picco, svolgendo il ruolo di sindaco si sarrebbe sestuplicato il compenso mettendo le mani nelle tasche dei cittadini. E così, dopo l’ennesimo attacco, Picco ha deciso di porre rimedio e ha querelato i tre. “Denuncio coloro che hanno infangato il mio nome. Io confermo che quanto percepito dal comune di Capergnanica per il mio ruolo di sindaco è inferiore a quanto previsto. Sto valutando – aggiunge – di farmi difendere nell’eventuale causa dal sindaco di Bagnolo Cremasco, Doriano Aiolfi, il quale, quando è stato eletto si è conferito un’indennità equivalente al massimo consentito, senza che nessuno avesse nulla da dire”.

Un gesto deciso quello del sindaco Picco, che ha poi illustrato il suo programma puntando l’attenzione sugli spogliatoi del campo da calcio, tra i motivi che hanno portato alla frattura nella sua ex giunta e al commissariamento del comune. “Abbiamo realizzato gli spogliatoi, l’infermeria, il bar, i bagni pubblici e una sala. Gli spogliatoi sono pronti dal 15 novembre, ma non sono ancora stati inaugurati. In totale sono costati 354mila euro. Col ribasso d’asta volevamo realizzare l’illuminazione del campo”.  Nel programma anche la bretella per togliere il traffico da Capergnanica non ancora realizzata per via del commissariamento del comune.

E dopo la querela ai tre ex consiglieri, Picco ha lanciato il guanto di sfida ad Alex Servegnini, candidato di Capergnanica Amica. Picco vorrebbe un confronto pubblico col suo sfidante alla carica di sindaco alle prossime elezioni del 25 e 26 maggio. ma fino ad oggi non ha ricevuto l’ok da parte di quest’ultimo. “L’ho chiamato, gli ho inviato mail ma lui non mi ha ancora dato una risposta certa. Mi ha chiesto un incontro per concordare gli argomenti, ma non credo sia necessario. Al massimo – aggiunge Picco, – possiamo incontrarci per scegliere moderatore e modalità dell’incontro, ma non per concordare gli argomenti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti