Ambiente
Commenta6

Inquinamento: aprile buono
ma il comune non
abbassa la guardia
Passa la mozione

Politiche ambientali e inquinamento dell’aria, comincia il contrattacco. Dopo gli inviti nei mesi scorsi dell’assessore Giorgio Schiavini rivolti ai cittadini perché si impegnino con l’abbassamento del riscaldamento, l’utilizzo dei mezzi pubblici e delle biciclette e lo spegnimento dei motori durante le soste ai passaggi a livello, ora il consiglio comunale ha approvato una mozione che dà precise indicazioni per contrastare il fenomeno in città. Dopo i primi mesi drammatici del 2013, le piogge incessanti di questo mese di aprile hanno fatto sì che le soglie di Pm10 in città fossero quasi sempre nella norma: solo cinque giorni sono stati superate le concentrazioni di 50 microgrammi per metro cubo. Cinque le azioni che il consiglio comunale chiede, attraverso la mozione presentata da Emanuele Coti Zelati di Sel, che vengano messe in campo per combattere l’inquinamento. Dalla chiusura al traffico di alcune porzioni di città in determinati giorni, agli incentivi per i cittadini per l’utilizzo dei mezzi pubblici o delle biciclette. L’impegno per migliorare l’ambiente le la qualità dell’aria di Crema passa anche attraverso l’impegno della commissione Ambiente che sarà chiamata ogni tre mesi a monitorare la programmazione che l’assessore alla partita, Giorgio Schiavini sta studiando, per contrastare il fenomeno dell’inquinamento. Toccherà a tutti i consiglieri trovare e suggerire interventi, che saranno monitorati e resi pubblici non solo durante il consiglio, ma anche attraverso il sito internet del comune di Crema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti