Un commento

Un albero per ogni nuovo nato
Cerimonia al Parco della vita

Il Parco della vita si allarga ancora e presto avrà anche un’altra sede.

Elisa con mamma e papà

Nonostante il maltempo, infatti,  questa mattina è andata in scena la cerimonia della piantumazione in onore dei nuovi nati. Protagonisti, anche se in numero minore vista la pioggia, i piccoli nati nati nel 2012 in città con i loro genitori. In totale lo scorso anno sono venuti alla luce a Crema 245 bambini. Organizzata dal Movimento per la vita, dall’Istituto agrario Stanga e dal Parco del Serio la cerimonia ha visto  la messa a dimora solo di alcuni alberi. Il resto verrà completato prossimamente, come sottolineato da Basilio Monaci che da anni si occupa con i suoi allievi dello Stanga della cura del parco.

Daniel con i genitori

Sotto un gazebo il saluto della presidente del Movimento per la vita, ideatore della cerimonia, Faustina Mariani che ha ricordato l’importanza del gesto e chiesto all’amministrazione di individuare una nuova area per poter mettere a dimora tutti gli alberi essendo quella di via Viviani praticamente esaurita. La presidente ha ricordato che la sua associazione anche quest’anno metterà a disposizione borse di studio per la cura da parte dei ragazzi dello Stanga del parco durante l’estate. Alla cerimonia presente anche il sindaco Stefania Bonaldi che immediatamente rassicurato la presidente Mariani sul fatto che un’altra area verrà reperita a breve. “Abbiamo saputo della necessità una decina di giorni fa e ci impegneremo per reperire al più presto una nuova area”, ha detto il sindaco puntando l’attenzione sulla vita e sulle difficoltà odierne. Sui nuovi nati, i loro genitori e tutti i presenti è scesa poi la benedizione di don Giuseppe Dossena, sacerdote della scuola, presente in quanto per impregni improvvisi il vescovo monsignor Oscar Cantoni non ha potuto presenziare. Presente anche il vice presidente del consiglio comunale, Antonio Agazzi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Quest’estate ricordatevi di bagnarlo… vi tengo d’occhio.