36 Commenti

Luogo di culto islamico in via Milano
Levata di scudi della Lega Nord

Nessuno conferma, ma da indiscrezioni sembra che il luogo di culto della comunità islamica sarà a Ombriano. Dopo il susseguirsi di indiscrezioni che avevano visto tra i luoghi scelti prima la zona industriale di Santa Maria in via Bramante, poi via Pagliari a Ombriano, ora pare certo che la comunità islamica stia portando a termine un accordo per un luogo in via Milano. Luogo che acquisterà e manterrà a proprie spese. E’ bastato che l’indiscrezione circolasse per scatenare immediatamente la Lega Nord che fin dall’inizio ha iniziato una raccolta firme tra i cittadini per opporsi al luogo di culto o musalla che i musulmani vorrebbero costruire in città. Immediata la levata di scudi del Carroccio che a firma del segretario Dino Losa punta il dito contro il sindaco Stefania Bonaldi per non aver informato le forze politiche delle evoluzioni del progetto. “Forse ispirata dal sole di primavera il sindaco Bonaldi ha deciso di diradare, ma non del tutto, la nebbia con la quale ha avvolto tutta la vicenda in questi mesi. Mesi nei quali, oltre ad arrampicarsi sugli specchi per negare la reale natura della struttura (moschea, centro islamico o musalla?), nessuna informazione ufficiale è pervenuta all’organo rappresentativo della comunità cittadina, il consiglio comunale. Le uniche notizie fornite sono arrivate in risposta ad una specifica interrogazione, discussa ovviamente per pura coincidenza dopo le ultime elezioni. Apprendiamo  . prosegue la Lega Nord – come l’area individuata sia situata lungo via Milano a Ombriano, in luogo non meglio precisato in onore alla trasparenza, ma comunque lontano dalle abitazioni, informa il sindaco confermando quello che la Lega sostiene da tempo relativamente alle problematiche di convivenza con tali strutture. Sul tema la posizione della Lega Nord è sempre stata, e lo sarà con ancora più forza, di totale contrarietà all’insediamento di moschee e centri islamici per motivazioni che abbiamo già rimarcato nei mesi passati”. Il Carroccio si dice pronto a contrastare in ogni modo l’insediamento del luogo di culto. La questione verrà discussa nella direzione di domani, martedì 16 aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • B C

    Evviva! i prezzi delle case di Ombriano crolleranno.
    Il radical chic sinistroide è meglio lasciarlo perdere, una volta costruita non potremo più sbarazzarcene. I discorsi della libertà di religione sono più che nobili e condivisibili, ma in questo caso stiamo parlando di Islam.
    Finiremo nel totale fegrado come una delle tante cittadine dell’ hinterland milanese, auguri Crema.

  • bonnot

    visto che bazzichi i tifosi da bar,ho paura che potrei essere tuo padre,come età s’intende

  • bonnot

    uè M,m.. che fai, pur di venirmi contro ti schieri a favore delle chiese? bah,non credo che tu voglia difendere i leghisti,altrimenti non si capisce perchè mi hai dato del fascista! comunque non è che puoi dettare i tempi tu nella vita,la gente c’ha anche i cazzi suoi da smazzare,soprattutto a una certa età,calma e gesso,qua non si scorda niente. bye

    • M.m

      Bla bla bla bla la la….hai voluto fare il figo “dimmi dove ti trovo” ecc ecc. Sei un buffoncello…l’ho capito che hai problemi di etá….pochi anni

  • bonnot

    e chissenefrega dico io? non è perchè hanno costruito secoli fa una chiesa a Crema la cosa sia bella… tra l’altro una volta la gente veniva schiavizzata per costruire i luoghi di culto. tra l’altro è!

    • M.m

      Oh fanfarone ti sto ancora aspettando al bar…..

    • Luca

      MA che c’entra dai, questi son discorsi inutili. Lo sai benissimo quali sono le tradizioni e le radici italiane. La verità è che l’ISLAM è malvisto dalla maggior parte degli italiani e solo una piccola parte apertamente e pubblicamente dichiara di esserne “contrario”.

  • bonnot

    …o neanche una. scusate

  • bonnot

    caro luca,perchè non ci esprimiamo pure sulla necessità di avere una chiesa cattolica a crema? e pure su tutte le altre confessioni? conoscendo un pò la storia a me le religioni fanno paura! tutte! per quanto mi riguarda,ognuno dovrebbe esercitare la propria fede a casa sua,nessuna ostentazione. quindi o si rispettano tutte le religioni e neanche una!
    fan..lo ai leghisti!

    • Luca

      son mille anni che ci sono le chiese a Crema…

  • max

    L’area di via Milano in realtà ha il vantaggio di non essere di disturbo ai quartieri cittadini, come anche la comunità islamica aveva chiesto espressamente. Quindi che cavolo vuole la lega? E comunque riconoscere il diritto a esercitare il proprio culto in un luogo idoneo e nel rispetto degli altri cittadini è un modo per favorire l’integrazione, è negando i diritti che si creano invece tensioni e diffidenze.

    • Stefano

      Adesso attendiamo l’interessante, costruttivo e soprattutto pacato contributo del signor M.M…..

    • Luca

      La Lega ha sempre chiesto una cosa: chiedete cosa ne pensano i cittadini. E’ una proposta così scandalosamente antidemocratica? E poi perchè tutto questo mistero del comune? Coda di paglia? Paura di qualcosa?

      • Alex

        Gent. Luca, è stato detto mille volte dagli amministratori che il progetto, una volta istruita la pratica e verificate le condizioni tecniche (per questo non è una priorità, ma una pratica che segue il suo iter amministrativo) dovrà essere approvato in Consiglio Comunale, la questione quindi non sarà “solo” pubblica: di più! Diventerà oggetto di discussione al massimo livello amministrativo, ognuno potrà dire la sua attraverso i propri rappresentanti, perchè si tratta di una questione amministrativa, non ideologica, una pratica urbanistica e non uno scontro di civiltà e culture come la si vuole far passare: vivere in un paese democratico e liberale come l’Italia (a differenza delle dittature che siano di matrice comunista, fascista o religiosa -e qui ci sta l’Islam ma anche gli induisti, e a volte pure i cristiani) consiste nel fatto che i cittadini sono uguali davanti alla legge e devono rispettarla, a meno di incorrere in sanzioni: tutto qui

        • Luca

          Non è esatto. Il sindaco ha sempre detto che è una sua decisione e basta. E’ inutile che si faccia una discussione se poi decide una sola persona….chieda ai cittadini cremaschi se vogliono un centro culturale islamico (<-si lo so bla bla bla bla non è consentito fare referendum bla bla bla su questioni religiose bla bla bla bla)

          • LauraP

            Luca, ma conosci come funziona il Comune o parla a vanvera e dici stupidaggini? Una variante urbanistica non può essere decisa da sola dal Sindaco: il sindaco ha detto di essere favorevole ma se tutto il Consiglio Comunale votasse contro, la variante non si farebbe. Se iL Consiglio la approverà, vuol dire che i consiglieri che rappresentano la maggioranza dei cittadini che li ha eletti, sono d’accordo: si chiama democrazia rapresentativa, se non ti va bene vai in Svizzera dove decidono (quasi) tutto con referendum (democrazia diretta) -quasi tutto perchè i diritti universali tra cui il diritto di professare la propria fede religiosa è tutelata contro ogni tentativo di referendum anche là!

          • Luca

            Ma svegliati! cosa vuoi che un consigliere della maggioranza vada contro la decisione del sindaco? AHHAHA Vedo che sei proprio “dentro” i giochi della politica e sai come funziona.

          • RobertoC

            Bravo Luca: infatti è noto che Bruttomesso fosse favorevole al sottopasso di via Indipendenza, all’illuminazione di piazza del Duomo, ecc. Se mi dici che la Bonaldi è diversa, questo di sicuro, ma non significa che sia il sindaco a decidere tutto, anzi è evidente che ha dovuto scendere a dei bei compromessi anche lei (vedi aziende partecipate…)

  • maurino

    ..coi diamanti di Belsito quanti bei volantini di protesta che potete fare….

    • M.m

      Pensa ai 4 miliardi di euro del Monte dei Paschi di Siena quaqquaraqqua…

  • Un bel maiale…

    Un bel maiale a passeggio sull’area da assegnare, ed i purissimi islamici se ne vanno a pregare da un’altra parte!

    • M.m

      Sarebbe da fare…una bella letamata…poi il prete con l’acqua santa e via!

      • Alex

        Ahahaha….fatelo pure…sprecate tempo, perchè la Comunità islamica ha già detto che fare queste boiate non serve a nulla, perchè poi loro possono “consacrare” l’area secondo i loro riti ed è tutto risolto…mamma mia. che livello da porci proprio…

        • M.M

          Vedo che sei molto informato sulla questione “tovaglioloni”. Preghi anche te con il culo all’insù?

          • Alex

            No imbecille (nel senso di “privo di bacillum=bastone” che nel tuo caso servirebbe a reggere il tuo cervellino debole), ho amici di Segrate, la stessa pagliacciata l’hanno fatta i leghisti anche là e vai a vedere se ha impedito la moschea (perchè la è davvero una moschea)

          • M.M

            Uuu come siamo permalosi. Forse ho toccato un tastino dolente? Marocchino? Tunisino? AHha Tu hai amici? Dubito, avrai conoscenti. Ciao merdina

          • Alex

            I miei conoscenti sono cittadini italiani, cattolici praticanti e, come ha detto chiaramente anche il Papa, rispettosi di tutte le confessioni religiose, tu sei rimasto ai tempi delle Crociate, vai a vivere a Gerusalemme così sei più vicino a queli luoghi

  • Filippo

    Era ora.
    Adesso la giunta faccia approvare in consiglio al più presto il cambio di destinazione d’uso di modo da avere, tra qualche mese, una sede di dignitosa per questa comunità religiosa

    • M.m

      Poverini eh? Casa tua era da imbiancare? Non si poteva fare?

    • Samuele

      Ma anche no

  • Lollo

    Via Milano va bene! Fuori dalla citta’ sulla vecchia paulese, come vicini solo attivita’ quindi nessun fastidio ai residenti!

    • Filippo

      Non sono d’accordo. Questa giunta non ha avuto il fegato di favorire la creazione di un luogo di culto più prestigioso e consono a una religione così importante, che ha influenzato profondamente anche la nostra civiltà. Come ha sostenuto anche l’ex assessore alla cultura Mariani si sarebbe dovuta trovare una soluzione inserita nel tessuto urbano, meglio se prossima al centro storico, e con un edificio architettonicamente adeguato. Riguardo ai fanatici (islamici, padani o di qualsiasi altro tipo) sopportiamoli finche si limitano a sbraitare ma se pensano all’azione la sede giusta per loro è la galera

      • Samuele

        Mi sembra piu’ che sufficiente cio’ che hanno avuto

      • M.m

        una religione che OVUNQUE nel mondo è presente ha causato problemi ed è in guerra con le altre persone. OVUNQUE. Non sono tutti terroristi ma non è che dobbiamo accettare tutti per forza.

  • Alberto T

    Ma la lega non ha altri problemi da affrontare internamente? Scusate una cosa, perchè la nostra città non dovrebbe avere spazi di preghiera dedicati ad altri culti? E per i buddisti, gli induisti e tutti gli altri?

  • M.m

    AVANTI CON LE STRONZATE SIG.RA SINDACO….