Cronaca
Commenta

Distinta, elegante e truffatrice
La polizia sulle tracce
della donna che
raggira i tabaccai

Donna, distinta, elegante e truffatrice. E’ stata identificata come Z. R., 54enne residente fuori provincia, la donna che con una serie di stratagemmi ha già truffato diversi negozianti in città. La donna entra negli esercizi abilitati alle ricariche Postpay e ricarica qualche centinaio di euro, oltre al proprio telefono. Poi  mette in atto la truffa: paga con un assegno scoperto. In due casi, quando i tabaccai si sono rifiutati di riscuotere il pagamento tramite assegno, ha messo in atto il piano B. Dopo aver già messo fuori uso il bancomat più vicino, ha chiesto al negoziante di poter ritirare denaro allo sportello automatico. Dimostato che il bancomat non funzionava, la donna ha lasciato la sua carta d’identità al commerciante chiedendo di poter andare in banca ed è sparita. In un’altra occasione ha detto che sarebbe passato il marito la sera a saldare e ha lasciato a garanzia la carta servizi regionale intestata al figlio. Chiaramente falsa. Anche in questo caso nessuno si è più presentato a saldare il conto. Ora che gli agenti l’hanno identificata la stanno cercando.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti