Cronaca
Commenta

Spaccio davanti
alle scuole, due
arresti e due denunce

Due arresti e due denunce per spaccio di droga. I carabinieri di Crema, Rivolta e Lodi, nell’ambito dei controlli per contrastare  lo spaccio di droga davanti alle scuole e nei luoghi di aggregazione giovanile, ieri alle 14,30 ad Ombriano, di fronte alla palestra, hanno fermato M. V., ventenne di Rivolta d’Adda a bordo della sua auto con un minorenne. La perquisizione dei militari ha portato alla luce diversi tipi di sostanze stupefacenti: sei grammi di hashish, otto semi di marijuana, altri 5 grammi di marijuana e quattro grammi di ecstasy, oltre ad un bilancino di precisione e un cutter. A casa della ventenne sono stati trovati altri sacchetti con circa 100 semi di marijana. La ragazza, scoperta, ha ammesso di essere di fronte alla scuola per vendere la droga fornitagli da uno spacciatore con il quale era in debito. I carabinieri sono quindi risaliti allo spacciatore: un 24enne di Zelo Buon Persico, già conosciuto dalle forze dell’ordine. A casa del ragazzo è stato trovato un panetto di hashish da 84 grammi. Entrambi sono finiti in manette: la giovane ai domiciliari a Rivolta d’Adda e lui in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima.

Un’ora più tardi è toccato ad un ventenne di Pieranica essere scoperto in via De Gasperi a Crema con 15 grammi di marijuana e diversi monili in oro per un valore di circa 1500 euro. I gioielli erano stati rubati da una commessa minorenne ai suoi genitori. Una parte di questi era già stata venduta agli sportelli Compro oro. Il ventenne è stato denunciato per spaccio e ricettazione.

In mattinata, nell’ambito della stessa operazione, i carabinieri avevano recuperato nello zainetto di un 17enne altri 5 grammi di marijuana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti