Cronaca
Commenta

Ricordare il valore di un gesto,
cerimonia in memoria del
brigadiere Gaetano di Rauso

Cerimonia per ricordare il valore del gesto del carabiniere Gaetano di Rauso, rimasto ucciso il 4 aprile 1978 durante un intervento dopo una rapina alla banca del paese. Il giovane brigadiere all’epoca aveva solo 27 anni quando intervenuto durante una rapina, viene ucciso da uno dei quattro malviventi. Il militare esanime riesce comunque a rispondere al fuoco ed ad uccidere un bandito. Domenica la cerimonia con il sindaco Pierluigi Lanzeni, il capitano dei carabinieri di Crema, Antonio Savino, il presidente della Bcc dell’Adda e del Cremasco, Giorgio Merigo e il rappresentanti di tutte le associazioni d’arma del territorio, Una cerimonia per ricordare il gesto del carabinieri, morto 35 anni fa. Il ritrovo in piazza e la santa messa di commemorazione alla chiesa di di Sant’Andrea celebrata dal parroco don Luciano Valerani. Poi la posa della corona d’alloro  e la lettore da parte del maresciallo Giuseppina Farina la lettura della Virgo Fidelis, preghiera del carabiniere. Il giovane brigadiere Gaetano di Rauso è stato insignito della medaglia d’argento al valore nel 1978.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti