Sport
Commenta

Impegno casalingo
per l’Erogasmet
contro Cantù

Impegno casalingo per l’Erogasmet Crema che sabato ospita alle 21 al PalaCremonesi la Gorla Cantù, squadra che, dopo un buon inizio di campionato, ha attraversato un periodo negativo ed ora si trova al nono posto in piena lotta playoff. I ragazzi guidati da Marcello De Simone nell’ultima partita hanno impegnato fino alla fine la capolista Montichiari ma hanno conquistato solo due vittorie lontano da casa dove non riescono ad esprimere tutto il loro potenziale.

Il quintetto canturino è guidato in cabina di regia da Davide Pagani, play realizzatore, bravo sia in penetrazione che nel tiro dalla distanza e decimo miglior marcatore del girone. L’altro giocatore capace di fare la differenza nella metà campo offensiva è l’ala Cesare Pifferi, sesto miglior marcatore del campionato con 15,5 punti a partita, giocatore molto atletico e con un buon arresto e tiro. La guardia titolare è Silvio Carpani, bravo nell’uno contro uno e ottimo difensore.

Il reparto lunghi è formato da due giocatori che si completano molto bene a vicenda: l’ala grande Federico Pedalà, che pur giocando da 4 preferisce agire da esterno sia per concludere in penetrazione sia per tirare sugli scarichi e il centro Nicola Crisci, giocatore molto fisico con un’ottima propensione al rimbalzo offensivo e pericoloso in attacco nelle vicinanze del canestro.

Dalla panchina i giocatori più importanti per coach De Simone sono la guardia Marco Moscatelli, bravo nell’1vs1, l’ala Marco Meroni, con un buon tiro dalla media, e il centro Stefano Scuratti, abile nei movimenti spalle a canestro. Completano la panchina i giovani Losa e Cesana a cui vengono spesso dati minuti in campo.

Dopo la sconfitta in volata di Bergamo, l’Erogasmet vede il terzo posto più lontano e sarà fondamentale vincere le prossime quattro partite e sperare in qualche sconfitta delle squadre davanti per migliorare la posizione in vista dei playoff. In questa partita, l’obiettivo per Denti e compagni sarà quello di contrastare il gioco di corsa e il ritmo molto alto che imposterà Cantù per sfruttare le maggiori qualità tecniche dei cremaschi e ritornare subito alla vittoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti