Cronaca
Commenta

Casalinga truffata da venditore:
firma per un catalogo, ma poi deve
comprare merce per 3mila euro

Si presenta alla porta di una donna di Montodine e le chiede l’indirizzo per spedirle un catalogo di articoli per la casa e corredi. Ma quando il fattorino arriva col catalogo la donna scopre di dover comprare merce per quasi 3mila euro. Una truffa alla quale la signora ha reagito avvisando i carabinieri. Era lo scorso febbraio, quando un 40enne ben vestito suonava alla porta della montodinese, proponendole un catalogo della ditta di casalinghi dove lavorava.

La donna, dopo aver specificato che non intendeva fare acquisti, firmava il modulo per ricevere il catalogo in questione. Un mese dopo ecco arrivare il fattorino, che col catalogo consegnava anche la brutta sorpresa: in base al contratto firmato la donna era obbligata ad acquistare merce per 2990 euro, con la possibilità di rateizzare l’acquisto: 490 euro subito e 2500 con un finanziamento. A quel punto la casalinga staccava un assegno da 490 euro, per poi correre in banca a bloccarlo e dai carabinieri a denunciare l’accaduto.

Immediate le indagini che hanno portato i militari di Montodine a scoprire l’autore della truffa: un 43enne padovano non nuovo a questo genere di imbrogli. Ora l’uomo, se la casalinga non ritirerà la querela, dovrà rispondere di tentata truffa, non avendo incassato l’assegno. In caso contrario, se la querela sarà ritirata, l’uomo sarà libero di tornare alla sua occupazione e continuare con le medesime truffe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti