Ultim'ora
Un commento

Sala del Commiato, problema rientrato
La soluzione arriva dal sindaco Bonaldi

Sala del Commiato, questione risolta. Dopo il duro comunicato di Emanuele Coti Zelati, consigliere di Sel che accusava il Movimento 5 Stelle e soprattutto il Partito Democratico di aver di fatto bloccato con un emendamento la realizzazione in città di una sala del Commiato, chiedendo che fosse a costo zero per il comune, le acque si sono calmate. A fare da ‘paciere’ il sindaco Stefania Bonaldi, che come richiesto da Coti Zelati è intervenuta proponendo una soluzione.

“In merito alla questione della Sala del Commiato sono ad esprimere il mio apprezzamento per la capacità della Sindaca Stefania Bonaldi nel riuscire a trovare un’ipotesi di soluzione che trova la mia e nostra condivisione. Tale via prevede che si proceda alla modifica del regolamento delle sale comunali già esistenti per poterle adibire anche a sala del commiato pubblica e, successivamente, dopo un periodo di monitoraggio delle richieste, pianificare ipotesi risolutive definitive. Avevo chiesto a Stefania Bonaldi di dare prova di qualità su questo tema ed ho trovato esaudite le mie richieste”, spiega infatti il capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti